Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Inaugurato "Rosso Orobico", la scultura-mappamondo del Noa

L'opera è stata donata dalla ditta Stoneval S.r.l. ed è stata posizionata all'ingresso dell'ospedal

Inaugurato `Rosso Orobico`, la scultura-mappamondo del Noa
Marina di Massa - "Rosso orobico" è il titolo della scultura in marmo che da oggi accoglierà pazienti, medici e infermieri che varcheranno la soglia dell'ospedale apuano. Un gesto generoso da parte della ditta Stoneval Srl che, in stretta collaborazione con il direttore di presidio Giuliano Biselli, ha deciso di donare l'opera con una funzione puramente estetica.

La scultura a forma di sfera in marmo Rosso Orobico, tipico della zona di Verona, è posizionata tramite un supporto d'acciaio sopra un blocco di marmo di Carrara che riprende le venature del pavimento dell'ospedale creando una sorta di continuità. Un assemblaggio che esplicita una delle caratteristiche della nostra zona: il marmo, in linea con lo stile dell'edificio. La sfera ruotante sembra quasi rappresentare un mappamondo, simbolo per eccellenza del viaggio, ma che in questo caso sembra voler comunicare la volontà dei medici e degli infermieri di spingersi oltre i loro limiti per i loro pazienti.

"L'idea era quella di unire metaforicamente il nostro deposito di Verona, tramite l'Orobico Rosso, con quello di Carrara" ha detto Carlotta Mariotti, figlia del proprietario della ditta Stoneval Srl. "Ringrazio tutti gli imprenditori che hanno deciso di donarci questa scultura, contribuendo ad abbellire l'ingresso del nostro ospedale - ha detto Biselli durante l'inaugurazione di questa mattina (11 giugno ndr) - E' vero, forse la scultura si nota poco, dato che è stata posizionata in un angolo poco visibile dell'ingresso, ma se ci soffermiamo a guardarla possiamo notare come si armonizza perfettamente con l'atmosfera dell'edificio".

"Quello che rende speciale il nostro ospedale, in confronto ai suoi "gemelli" di Pistoia, Prato e Lucca, è proprio questa forte presenza del marmo - ha detto orgoglioso Binelli - Per esempio, l'intero ingresso dell'edificio è stato abbellito grazie alla cooperativa Gioia, la ditta Geminiani-Vanelli ci ha donato il suo marmo per impreziosire l'atrio. Stiamo cercando altri collaboratori per rendere ancora più gradevole esteticamente l'ospedale - ha continuato - E' già iniziata una collaborazione con l'imprenditore delle Cave Lazzareschi, che ha intenzione di donare delle panchine "speciali" per sostituire quelle in legno già presenti sotto il porticato. Anche la ditta Toralt, nota per la ricostruzione di Notre Dame, si è dimostrata interessata a collaborare e questo non può che renderci felici".

Martedì 11 giugno 2019 alle 18:04:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News