Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.05 del 20 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Taglio pini in viale Colombo, Gianfranchi: «La partecipazione dov'è?»

Marina di Carrara - Riceviamo e pubblichiamo da Carla Gianfranchi, ex-membro dell'ex-Consiglio dei cittadini di Marina di Carrara.

Come membro dell’ex Consiglio dei Cittadini di Marina di Carrara sento l’esigenza di intervenire sulla questione taglio dei pini di Viale Colombo per rispetto verso tutti coloro che, in occasione delle votazioni di questi organi di partecipazione, mi hanno scelta come loro rappresentante.
Davanti allo sconfortante spettacolo della politica dell’amministrazione che non ha inteso incontrare i cittadini contrari al taglio, per discutere con loro progetti alternativi in grado di salvare l’alberatura e contemporaneamente di mettere in sicurezza il passaggio pedonale, emerge in modo stridente la mancanza dei Consigli dei Cittadini che, pur con i loro limiti, assicuravano una informazione di cui i cittadini dovrebbero poter disporre prima che le decisioni vengano assunte.
La prova muscolare messa in atto con la ripresa del taglio dall’assessore Raggi e dal sindaco De Pasquale amareggia, dimostrando di fatto di non tenere in alcun conto i cittadini senza forza politica – economica alle spalle, il mancato accoglimento dell’invito al dialogo e al confronto contribuirà a mortificare la fiducia nelle istituzioni da parte degli abitanti di Marina di Carrara.
In queste condizioni l’abolizione dei Consigli dei Cittadini con la promessa di attivare percorsi partecipativi nuovi e diversi, conferma di essere stato un mero diversivo retorico, funzionale al mantenimento di politiche non trasparenti.
L’amministrazione De Pasquale dia atto di non essere stata in grado di assicurare le condizioni di una partecipazione attiva della cittadinanza, fermi il taglio, e si impegni a mettere a disposizione dei cittadini, anche per il previsto secondo lotto di taglio che interesserà il tratto che va da via Parma al viale Galilei, strumenti efficaci di informazione e di consultazione con modalità, spazi e tempi adeguati per incontri, che consentano la piena conoscenza con conseguente proposte autonome. Il ritardo culturale sulla partecipazione che questa amministrazione sta dimostrando è allarmante ed è doveroso porvi rimedio, perché la partecipazione attiva produce sviluppo ed unisce la comunità intorno a dei valori condivisi.
Venerdì 8 novembre 2019 alle 19:09:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News