Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.17 del 16 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Poc, il futuro urbanistico di Marina tra sogni e scelte preoccupanti»

Da Carrara intervengono Carla Gianfranchi e Lara Benfatto dell'ex Consiglio dei cittadini della frazione: «Sconvolgente proporre la dislocazione delle scuole sul viale Da Verrazzano»

waterfront, villa ceci e non solo
«Poc, il futuro urbanistico di Marina tra sogni e scelte preoccupanti»
Marina di Carrara - «"Domani Carrara rinascerà più bella e più superba di prima", sembra sostenere come un moderno Petrolini la nostra amministrazione nella presentazione dell’integrazione al POC. Peccato che non si viva più ai tempi della Roma degli imperatori. Oggigiorno i cittadini dovrebbero essere chiamati in causa, per decidere della cosa pubblica: quel “uno vale uno” tanto caro a certi movimenti, ma così presto dimenticato, una volta conquistati gli scranni del potere. Dopo un anno di gestione, l’amministrazione De Pasquale non ha convinto, così come, in questo caso specifico, non convince l'integrazione al Poc (il Piano operativo comunale, ndr) proposta dai pentastellati». Così Carla Gianfranchi e Lara Benfatto, ex componenti del Consiglio dei cittadini di Marina di Carrara.

«Un’integrazione – affermano – da cassare in toto, soprattutto nella parte relativa a Marina di Carrara. La proposta su Villa Ceci, con l’offerta del sito scolastico di via Marco Polo in perequazione, è sconvolgente, come sconvolgente è il proporre la dislocazione delle scuole sul viale Da Verrazzano, nell’area antistante il varco di levante del porto. Un’area inappropriata sia per l’insalubrità dell’aria, sia per l’alta rumorosità creata da una realtà industriale, il cui impatto non sarà certamente mitigato dal futuro waterfront, così frettolosamente approvato da questa amministrazione. Un’amministrazione che in questa integrazione si è arrogata il diritto di cancellare il Campo dei Pini, il quale rappresenta un patrimonio da salvaguardare e un pezzo di memoria storica della comunità marinella».

«Una comunità sbeffeggiata – proseguono – da questa presa di posizione unilaterale. Se l’attuale maggioranza avesse davvero a cuore la riqualificazione dell’area di Villa Ceci, avrebbe dovuto semplicemente mettere mano al principale strumento di governo in tema urbanistico, che è il piano strutturale. Non è credibile che un’amministrazione prenda tempo, giustificandosi col fatto che il piano strutturale verrà rivisto per legge tra tre anni. Una linea politica impossibile da condividere e che cozza con le parole di De Pasquale in campagna elettorale, quando prometteva di riportare l’area di Villa Ceci a zona agricola. Senza questo sostanziale cambiamento il rischio è quello di trovarsi di fronte ad una colata di cemento concentrata nell’area del polo scolastico di Villa Ceci, definita nella presentazione “brown field”, e nel contempo trovarsi senza scuole, perché il nuovo progetto attualmente non ha né un finanziamento certo, né la certa approvazione della Soprintendenza delle Belle Arti».

«Preoccupante – concludono Gianfranchi e Benfatto – è altresì l’idea di parco quasi fantasiosa che ha in mente l’amministrazione: un parco fruibile e accessibile a tutti è un sogno per tutti i carrarini ma considerato lo stato in cui versano i pochi parchi accessibili sul territorio dubitiamo che possa venir realizzata (e mantenuta) un’opera di questa portata. Prima sarebbe opportuno ripulire e sistemare i parchi esistenti, dotandoli di giochini nuovi e a norma, dopodiché si puo iniziare a immaginare il parco dei sogni».
Domenica 30 settembre 2018 alle 09:17:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




VIDEOGALLERY

-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News