Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 15.34 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Perdita di un milione alla Imm, la Regione chiede piano di risanamento»

Il consigliere comunale Lapucci (Forza Italia): «L'amministrazione spieghi il motivo e chiarisca come otterrà l’equilibrio dei conti»

la denuncia
«Perdita di un milione alla Imm, la Regione chiede piano di risanamento»
Marina di Carrara - «Il fallimento della gestione Imm dovuto alle scelte dell'amministrazione 5 Stelle è la conseguenza delle incompetenze delle azioni fino a oggi poste in essere dagli amministratori locali. La batosta arrivata dalla Regione Toscana che bacchetta pesantemente la politica di Martinelli e soci si sostanzia in una presa d'atto ufficiale dell’incapacità che regna alla Fiera di Marina di Carrara». Lo afferma il consigliere comunale di Forza Italia, Lorenzo Lapucci.

«La Regione Toscana – prosegue – sostiene infatti che “Nonostante il processo di fusione, la nuova società non appare in grado, ad oggi, di persegue l'equilibrio economico” e chiede la presentazione di un piano di risanamento. La pessima gestione che, malgrado le ripetute richieste, non aveva permesso al sottoscritto di valutare il bilancio di esercizio dell’anno 2017, è stata resa nota nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana che ha sancito ufficialmente il fallimento della gestione 5 Stelle».

«La società peraltro ha chiuso l’anno 2017 con una nuova perdita di esercizio di 964.797 Euro e, se il fatto non ha minimamente preoccupato né il vicesindaco Matteo Martinelli né Fabio Felici desta apprensione nella Regione Toscana (socio per il 36,4%) tanto che nel Bollettino Ufficiale n. 61 del 28/12/2018 a pagina 35 scrive che "alla società era stato richiesto che il piano industriale (almeno triennale) evidenziasse la capacità di perseguire un equilibrio tendenziale evidenziando le sinergie positive che avrebbero potuto essere acquisite con la fusione in termini di minori costi gestionali e organizzativi come richiesto nel piano di razionalizzazione". La fusione è avvenuta con grandi titoli dei giornali nell'ottobre 2017 e perciò i pessimi risultati ottenuti devono essere imputati a questa amministrazione e all'attuale dirigenza di Imm che ha chiuso Carrara Marmotec ma ha però ospitato il campionato del mondo delle galline. Tutto questo spiega i motivi per i quali non sono stati forniti i bilanci della società da me ripetutamente richiesti. Sul Burt si afferma anche che “Nonostante il processo di fusione si deve prendere atto che la nuova società non appare in grado, ad oggi, di perseguire l'equilibrio economico. A tale proposito si deve sottolineare che la società, nonostante sia stato oggetto di monitoraggio rafforzato ai sensi del DGR 435/206, non ha ottemperato alla richiesta della Regione circa la produzione di una reportistica che dimostrasse l'andamento della gestione”.»

«Si tratta di una condanna grave relativa alla gestione della società, perciò è giusto chiedere all’assessore Martinelli e alla dirigenza di Imm i motivi che hanno impedito di fornire alla Regione una documentazione così importante. Detto questo la Regione Toscana (che di Imm è socio al 36,4%) in base agli elementi di valutazione in suo possesso ha l'obbligo di assumere il controllo pubblico della società insieme al Comune di Carrara che detiene il 40,2% e di richiedere alla società la presentazione di un piano di risanamento ai sensi dell'articolo 14 del D.lgs 175/2016.
Forse, per la Fiera e per i suoi dirigenti, è arrivato il momento di passare dai “balletti bavaresi” alle cose serie. Quindi chiedo formalmente che, almeno questa volta, il sindaco De Pasquale ed il vicesindaco nonché assessore Martinelli, sempre attenti alle leggi e alle formalità, vengano in Consiglio comunale per spiegare i motivi delle gravi perdite di esercizio e presentino numeri “veri” e verificabili chiarendo se e come sono in grado di ottenere l’equilibrio dei conti e come sarà il piano di risanamento chiesto dalla Regione Toscana».
Mercoledì 9 gennaio 2019 alle 13:04:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News