Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.04 del 12 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Porto, Giromini soddisfatto: «Stiamo crescendo, altri imprenditori investano qui»

L'amministratore delegato della Dario Perioli Spa ha parlato del nuovo terminal di Marina di Carrara a margine di Bilog 2019, la biennale della logistica apertasi alla Spezia

«idee fondamentali»
Porto, Giromini soddisfatto: «Stiamo crescendo, altri imprenditori investano qui»
Marina di Carrara - «Da carrarese è la prima volta che mi trovo a investire nella mia città e mi piacerebbe che molti imprenditori ci credano per avere un ruolo e crescere». A parlare è Michele Giromini, sentito a margine di Bilog 2019, la biennale della logistica apertasi stamani, mercoledì, alla Spezia. L'amministratore delegato della Dario Perioli Spa, che da quasi un anno e mezzo ha aperto un terminal anche nel porto di Marina di Carrara, è determinato a proseguire questa esperienza che definisce positiva. «Fondamentali sono le idee come credere e investire in un territorio – ha evidenziato – che ha caratteristiche uniche con le sue bellezze naturali. Dobbiamo essere più bravi a realizzarle. Noi come operatori portuali ci mettiamo il nostro impegno per supportare il territorio».

Poi Giromini ha commentato l'esperienza dell'Autorità di Sistema Portuale unica con La Spezia e Marina di Carrara. «L'Adsp che ci unisce – ha detto – si sta realizzando nel modo migliore malgrado le paure iniziali. I porti della Spezia e di Carrara dialogano e noi come Dario Perioli abbiamo l'obiettivo di diventar punto di riferimento per il mercato del Nord Africa».

«In questi giorni – ha proseguito – abbiamo completato il progetto di implementazione del nuovo terminal e ottenuto le certificazioni di qualità ambiente e sicurezza. In sostanza abbiamo realizzato il piano assunzioni previsto, andando perfino oltre il business plan che avevamo preparato. Siamo pronti al 100 per 100, i traffici aumentano e siamo soddisfatti. Il rapporto con La Spezia? C’è una differenziazione merceologica che vede Marina indirizzata nel settore “general cargo” e in navi di piccole dimensioni. Ci “vendiamo” come una banchina "porto di Spezia" e questo ci dà un riconoscimento internazionale». E sul Waterfront? «Più cose ci sono meglio è, anche se ovviamente gli spazi vanno gestiti nel modo giusto».
Mercoledì 16 ottobre 2019 alle 20:33:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News