Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.01 del 15 Ottobre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Nca si amplia: previste 130 nuove assunzioni e 40 milioni di investimenti

L’annuncio è stato fatto dal presidente di Italian Sea Group, Giovanni Costantino, a margine della presentazione della sponsorizzazione alla Carrarese: «La crescita dell’azienda ci ha imposto di fare ulteriori ristrutturazioni»

fatturato a 100 milioni nel 2019
Nca si amplia: previste 130 nuove assunzioni e 40 milioni di investimenti
Marina di Carrara - «L’azienda sta andando bene, il nostro posizionamento internazionale si conferma sempre più e siamo pronti a un investimento di 40 milioni di euro, di cui 35 saranno spesi qui al cantiere di Marina di Carrara. Tutto questo porterà fino a 130 ulteriori assunzioni». È soddisfatto Giovanni Costantino, presidente di Italian Sea Group (Nca), nel presentare quello che sarà il futuro della sua azienda nautica. L’annuncio è stato fatto nel corso di una conferenza stampa convocata per parlare del supporto di Nca alla Carrarese Calcio (qui l’articolo dedicato).

«Abbiamo chiuso l’anno scorso con circa 70 milioni di euro di fatturato – ha specificato l’imprenditore – e nel 2019 scavalleremo i 100 milioni. Prevediamo poi nel 2020 di fare un ulteriore salto con un aumento percentuale a due cifre. E stiamo crescendo anche come numero di dipendenti. Quando abbiamo acquisito Nca dallo Stato – ricorda – avevamo 160 dipendenti. A cinque anni da allora all’inizio del 2019 i collaboratori sono diventati 305 e oggi, a settembre, siamo 340. Assunti a busta paga» sottolinea Costantino. I collaboratori esterni, invece, sono circa 700.

«La crescita dell’azienda – ha proseguito – ci ha imposto la necessità di fare ulteriori attività di ristrutturazione e ampliamento con investimenti che toccano i 40 milioni di euro: 35 saranno investiti qui sul sito, 5 per attività commerciali in Italia e all’estero. Parte di questi li abbiamo già spesi per la pianificazione e la progettazione e le opere partiranno alla fine di ottobre e andranno avanti per tutto il 2020 fino al primo trimestre del 2021».

Il progetto prevede la demolizione di alcuni capannoni e la loro ricostruzione con una capienza maggiore, ha spiegato il presidente di Nca. Da alcune indiscrezioni, sembrerebbe che anche lo storico carroponte di Nca – che da decenni caratterizza lo skyline di Marina di Carrara – sarà dismesso, non essendo più funzionale alle esigenze produttive. «Aumenterà la nostra capacità produttiva – ha sottolineato Costantino – perché tutto il nostro progetto punta allo sviluppo di prodotti di grandi dimensioni in cui vi è meno competizione». A questo proposito Nca ha ottenuto anche una parte della banchina Taliercio, quella più a monte. Anche quello a breve diventerà una parte del cantiere. «Questi investimenti – ha aggiunto – avranno un’ulteriore ricaduta sul territorio: le aziende che effettueranno i lavori saranno locali, a chilometro zero, e questo porterà a un incremento di posti di lavoro che, secondo un’analisi, produrrà dalle 100 alle 130 assunzioni».
Mercoledì 18 settembre 2019 alle 17:36:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News