LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 00.37 del 22 Gennaio 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Nca, lavoratore torna in catene. Verso un'assemblea popolare

De Luca non accetta di essere ricollocato e chiede il reintegro. Gozzani (Cgil): "Iniziativa politica, non sindacale"

Nca, lavoratore torna in catene. Verso un´assemblea popolare
Marina di Carrara - Stamattina Piero De Luca, uno dei tre operai coinvolti nella recente vertenza Nca, è tornato a incatenarsi davanti ai cancelli del cantiere. Dopo il reintegro del collega Stefano Zanetti, il presidio permanente che oggi è tornato a riunirsi ritiene la vittoria potrà dirsi tale solo se comporterà la sua riassunzione. Per questo ha organizzato un’assemblea popolare che si terrà lunedì pomeriggio alle 17:30 davanti ai cancelli dei Nuovi Cantieri Apuania. L’idea è quella di organizzare un corteo cittadino.

“Chiediamo innanzitutto la riassunzione di Piero – ha dichiarato uno dei membri del presidio – l’iniziativa di oggi parte proprio dalla sua combattività. In secondo luogo, vogliamo la ridiscussione dei rapporti lavorativi all’interno della fabbrica: chi è al suo interno dovrebbe pretendere condizioni di lavoro più umane. la lotta ha dato i suoi frutti, ritieniamo opportuno portarla avanti.”

La prospettiva di essere assunto dalla ditta che effettuerà per De Luca è “tutto fumo”: “La proposta on era valida perché priva di garanzie – ha dichiarato il lavoratore – oggi ho agito di mia spontanea iniziativa, come ho fatto all’ultimo presidio.” De Luca non è disposto ad accettare compromessi di alcun genere: chiede di essere reintegrato.

Per Paolo Gozzani, segretario provinciale della Cgil, quella di De Luca è un’iniziativa politica, non sindacale: “Noi abbiamo siglato un accordo per il passaggio del lavoratore alla ditta di servizio Securitas Metronotte o per la Sicmi Srl, un'impresa metalmeccanica: stiamo agli atti, al rispetto di quell’accordo. Abbiamo fatto un passaggio con capigruppo i quali hanno votato all’unanimità un documento del quale pretenderemo il rispetto. Inoltre, a metà settimana abbiamo un incontro con la proprietà: noi chiederemo il reintegro di Piero, ma se non dovessimo riuscire a ottenerlo una proposta di lavoro c’è. L’amministrazione ha scritto alla proprietà e il presidente della Regione Enrico Rossi si è rivolto in forma epistolare al Ministero. Attendiamo risposte“

Luisa Pietrini della Fiom non ha ancora avuto occasione di confrontarsi con De Luca: “Sia come Fiom che come Cgil noi continueremo il percorso per reintegro, chiedendo incontri con la proprietà e coi capigruppo. Vorremmo anche capire cosa ne pensa il consiglio comunale, dopo aver votato un documento all’unanimità. Noi continuiamo il percorso sostenendo Piero.”
Venerdì 15 dicembre 2017 alle 22:30:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News