LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.27 del 15 Dicembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Nca, la protesta continua: "Aspettiamo il tavolo in prefettura per la risoluzione della vertenza"

Gozzani: "Guardianaggio affidato a ditta esterna per esigenze di sicurezza? Pensino a nuove mansioni per i lavoratori"

Nca, la protesta continua: `Aspettiamo il tavolo in prefettura per la risoluzione della vertenza`
Marina di Carrara - Prosegue la protesta dei lavoratori incatenati davanti ai Nuovi Cantieri Apuania, che anche oggi hanno ricevuto numerosi attestati di stima e messaggi di sostegno, dalla cittadinanza come dalla politica. Oggi intorno alle 17:30 il segretario provinciale della CGIL Paolo Gozzani ha intrattenuto una conversazione telefonica col prefetto Enrico Ricci: “Sembra che la proprietà abbia affermato di essersi rivolta a una ditta esterna perché il loro è un cantiere di valore – ha spiegato Gozzani – che ospita gli yacht e i loro equipaggi. Ricorrere ad aziende che fanno guardianaggio armato servirebbe dunque a garantire la sicurezza. Hanno detto anche di non poter revocare i licenziamenti perché con quattro degli esuberi hanno già raggiunto un patteggiamento.”

“Noi abbiamo risposto che comprendiamo la necessità del guardianaggio, ma che i lavoratori possono essere ricollocati anche in altri ambiti all’interno dei cantieri. La prospettiva del ricollocamento è prevista dalla conciliazione sottoscritta da Filcom e Uilm. In questi cinque anni, ladirigenza si è spesso servita di ditte esterne, con cui i rapporti sono molto tesi, per ricollocare i lavoratori, facendo loro perdere il posto. Il loro non è che un modo per metterli alla porta con garbo.”

“Abbiamo ringraziato il prefetto e chiesto urgentemente la convocazione di un tavolo per chiedere alla proprietà di rispettare l’impegno sottoscritto. Le istituzioni dovranno esprimersi non soltanto sotto il nostro gazebo, ma in loro presenza, così capiremo da che parte stanno e allora sapremo a chi indirizzare le nostre rimostranze.”

“Abbiamo parlato col sindaco, Francesco De Pasquale che si è impegnato a convocare quanto prima questo tavolo e a chiedere il reintegro dei lavoratori. Ho ricevuto una telefonata anche dal presidente della Regione Enrico Rossi, che ha a cuore la nostra causa e ci ha chiesto cosa potesse fare per noi. Ha promesso che avrebbe lavorato anche lui per garantire il confronto e una positiva risoluzione del problema”.
Giovanni Costantino ha chiesto la costruzione di una banchina e l’allungamento dell’area al mare. Al territorio è giusto chiedere, ma anche dare. Anche oggi abbiamo ricevuto tanta solidarietà. La lotta continua,” ha concluso il segretario.
Martedì 7 novembre 2017 alle 22:40:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





VIDEOGALLERY


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News