Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.29 del 24 Maggio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

La Scuola Trasporti apre a Carrara: opportunità di lavoro per i giovani

L'80-90% degli allievi trova lavoro al termine del percorso formativo. Il presidente della Snt: «Uno strumento di crescita e di sviluppo dell’economia marittima nel preparare i ragazzi»

lo scalo apuano
La Scuola Trasporti apre a Carrara: opportunità di lavoro per i giovani
Marina di Carrara - Una nuova opportunità di lavoro per i giovani e per le imprese che lavorano in ambito portuale. È anche questo la Scuola Nazionale Trasporti che apre una sede distaccata nel porto di Marina di Carrara, in un territorio in cui la disoccupazione è ancora molto alta. La nuova realtà è stata presentata stamani, giovedì, nella sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale di Marina alla presenza di Francesco Di Sarcina, segretario generale dell’Autorità, Pier Gino Scardigli presidente della scuola, Genziana Giacomelli, direttrice della scuola, Andrea Raggi, assessore allo sviluppo economico e alla pianificazione dell’economia del mare del Comune di Carrara.

«La scuola – ha ricordato il presidente della scuola Scardigli – è stata fondata nel 1991 quando sull’onda delle grandi modificazioni, dall’intermodalità alla logistica, in atto nella portualità italiana, si richiedeva con urgenza un profondo mutamento professionale negli addetti al lavoro portuale. La Snt fu fondata proprio per dare una risposta all’innovazione avviata nel porto della Spezia dove si stavano gettando le basi per la creazione di un modello che negli anni ottanta aveva fatto fare allo scalo un salto di qualità, di quantità e di efficienza tale da diventare il primo porto nazionale, che movimentava un milione di containers contro i 300mila di Genova, in crisi per le resistenze al nuovo sistema dei traffici. La scuola è stata uno strumento di crescita e di sviluppo dell’economia marittima nel preparare i giovani nelle professionalità in base alle figure richieste per il lavoro nei porti (logistic manager, spedizioniere, addetto ufficio merci, operatore portuale), nel dare sostegno alle imprese nella formazione, diventata continua, del personale dipendente e nell’indirizzare le aziende sull’utilizzo dei fondi destinati alla formazione. È un modello, quello messo a punto dalla scuola, sempre in evoluzione, tanto che la scuola è stata chiamata a operare in tutti i porti italiani fino a essere chiamata a formare anche venti ingegneri iracheni».

«Auspichiamo – ha detto Di Sarcina – che la qualità già espressa alla Spezia, e che ha fatto della Scuola Nazionale Trasporti un fiore all’occhiello per la formazione in ambito portuale e logistico, possa proseguire con lo stesso successo anche a Marina di Carrara. In un contesto favorevole, che vede i traffici in aumento, un’attività didattica come quella che verrà proposta, sarà certamente utile alle imprese che vorranno dotarsi di personale altamente specializzato».

«L’apertura di una sede della Scuola nel porto di Marina di Carrara – ha aggiunto Scardigli – è una naturale conseguenza della nascita della nuova Autorità di Sistema del Mar Ligure Orientale che, unitamente al forte impegno delle Aziende di settore, impone a tutte le componenti una speciale attenzione allo sviluppo del polo portuale La Spezia-Carrara. Un polo legato alla direttrice Pontremolese-Brennero e naturalmente proiettato verso le Regioni del nord. La scuola, che da 30 anni lavora alla qualificazione del personale dei porti, apre una sede a Carrara, dunque, per sostenere la qualificazione professionale degli addetti alle attività portuali e logistiche, e, conseguentemente, lo sviluppo dei traffici del Mar Tirreno Orientale. La collaborazione tra i due Porti rappresenta inoltre un momento importante in funzione del naturale processo di integrazione tra territori appartenenti a due regioni diverse, ma oggettivamente omogenei”.

«L’amministrazione comunale – ha affermato l’assessore Raggi – dà il benvenuto alla Scuola Nazionale Trasporti che avvierà un’attività di formazione fondamentale per incrementare il mercato del lavoro nel nostro territorio. Il porto necessita di figure professionali specifiche che certamente questa Scuola saprà formare a beneficio di tutti coloro che sono alla ricerca di un’occupazione qualificata».

Venendo ai numeri, la scuola potrebbe rappresentare una vera opportunità di lavoro per i giovani: infatti, come ha spiegato la direttrice Genziana Giacomelli, l’80-90% degli studenti che escono da questa scuola trovano lavoro in ambito portuale. «I percorsi formativi durano sono semestrali o annuali, in base anche alle esigenze delle imprese, e sono totalmente gratuiti, come il 90% delle nostre attività. Per accedere occorre attendere l’emissione del bando. Nell’ultima selezione che abbiamo fatto, sono arrivate 170 domande per 15 posti».
Giovedì 7 marzo 2019 alle 18:37:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News