Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Boom di traffici al porto di Marina di Carrara: il 2019 si chiude a +20%

L'anno si chiuderà con la fatidica soglia delle 3 milioni di tonnellate. In aumento anche i crocieristi: +12,6%

un'ottima annata
Boom di traffici al porto di Marina di Carrara: il 2019 si chiude a +20%
Marina di Carrara - Aumentano ancora i traffici del porto di Marina di Carrara. Il dato è stato diffuso nel corso della conferenza stampa di fine anno dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. La presidente Carla Roncallo e il segretario generale Francesco Di Sarcina hanno incontrato i giornalisti nel nuovo centro unico per i servizi alla merce di Santo Stefano Magra.

Relativamente ai dati di traffico, il 2019 si chiuderà a circa 3 milioni di tonnellate, ovvero il 20% in più rispetto al 2018. Una crescita importante che ha riguardato anche il traffico di contenitori con circa 65mila Teu movimentati (+8,6%) e un traffico crocieristico che si attesta a circa 26mila passeggeri (+12,6%). Soddisfatta la dirigenza dell’Authority che parla di «aumento notevole».

Per ciò che riguarda i dati di traffico del Sistema Portuale (La Spezia e Carrara), il traffico contenitori si dovrebbe attestare complessivamente a circa 1,485 milioni di Teu movimentati, con una leggera flessione dovuta alla diminuzione del traffico di trasbordo nel porto della Spezia. Il traffico passeggeri registra un totale di 648mila persone in transito, con un incremento del 30% sul 2018. Il traffico complessivo si attesta a 18,7 milioni di tonnellate (+2,2%). La Spezia è stabile con 15,7 milioni di tonnellate.

Sempre per Marina di Carrara, Roncallo e Di Sarcina hanno annunciato l’ arrivo un finanziamento Ue di 2.263.000 euro derivante dalla partecipazione dell’ente al progetto comunitario Marble (“MARitime port Bridging Landside infrastructurE”, ndr), relativo al miglioramento dell’accessibilità del porto e che servirà al progetto waterfront. «Il progetto – ha spiegato il segretario generale – ha come obiettivo generale quello di migliorare la connessione tra il porto di Marina di Carrara e le reti di trasporto stradali e ferroviarie ad esso afferenti e coprirà parte dei costi relativi ai lavori di adeguamento del sistema multimodale di accesso al porto e delle opere marittime necessarie per la loro messa in sicurezza».

CROCIERE
Sul fronte delle crociere, ottenuto da parte delle tre compagnie l’assenso della commissione Antitrust dell’Ue, tra due giorni verranno stipulati gli atti con Msc, Royal Caribbean e Costa Crociere per la gestione del Terminal e l’avvio del progetto della nuova stazione crociere della Spezia. Per Marina di Carrara, bisognerà attendere febbraio, quando le tre compagnie diranno se sono interessate a realizzare la stazione marittima sulla banchina Taliercio.

È invece di poche settimane fa la notizia che il 19 dicembre partiranno le prenotazioni per i primi viaggi delle nuove navi, ancora in costruzione da parte di Fincantieri, della Virgin Voyages, la compagnia di Richard Branson. Questa prestigiosa compagnia, anche grazie al lavoro effettuato dall’Ente, ha scelto di far scalare regolarmente, a partire da maggio 2021 il porto di Marina di Carrara alla nave Valiant Lady, che partendo da Barcellona, toccherà Ibiza, Tolone, Ajaccio, Cagliari e lo scalo apuano.
Martedì 17 dicembre 2019 alle 19:09:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






















Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?








































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News