Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 20.49 del 21 Aprile 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

La storia dell'acqua nel sistema solare al planetario "Masani"

La storia dell´acqua nel sistema solare al planetario `Masani`
Marina di Carrara - L'appuntamento pubblico serale (ore 21.15) di questo venerdì, 8 febbraio, presso il planetario comunale "A. Masani" di via Bassagrande 47 a Marina di Carrara, sarà dedicato ad un tema solo apparentemente insolito: "Storia dell''acqua nel Sistema Solare". L'acqua è infatti una componente essenziale per la vita, ed un composto relativamente comune e facile da ritrovare nell'universo, dato che coinvolge gli atomi dell'elemento più comune nell'universo stesso (l'idrogeno) e il terzo elemento per diffusione, l'ossigeno, che viene liberato da molte stelle, come "prodotto di scarto" nella loro evoluzione. Abbiamo quindi trovato acqua, prevalentemente allo stato di ghiaccio o come vapore, in nubi stellari, nell'atmosfera di alcune stelle particolarmente fredde, nei pianeti che si vanno via via trovando attorno alle stelle ecc.

Nel nostro sistema solare l'acqua è un composto chimico relativamente diffuso. E' stata ritrovata, oltre che sulla Terra, in corpi celesti quali comete, asteroidi, satelliti di Giove, ed in tracce più o meno significative su Marte o sulla Luna ecc, anche se è soltanto sulla Terra che l'acqua risulta sottoposta ad un ciclo (con passaggi continui dallo stato solido-liquido-gassoso) che la rende utile per forme di vita come noi attualmente la conosciamo.
Nella lezione si vedrà l'attuale e passata presenza di acqua nei corpi del sistema solare, come questa presenza abbia condizionato l'evoluzione dei corpi stessi, e quale potrebbe essere il destino futuro di questo composto chimico sul nostro pianeta. Dopo la lezione teorica ed alcune simulazioni dei movimenti della volta celeste sotto la cupola del planetario, a fine serata sarà possibile l'osservazione, meteorologia permettendo, degli oggetti astronomici (stelle, costellazioni, ammassi) visibili nel cielo di questo periodo, fra cui i pianeti Marte e Urano.

Data la capienza limitata dei locali, è gradita la segnalazione della propria partecipazione, via sms o telefono, al 333 1731533, o tramite la mail del planetario stesso: planetario@comune.carrara.ms.it
Giovedì 7 febbraio 2019 alle 19:29:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News