Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 17.21 del 9 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Giornata della Memoria, alla primaria Menconi una cerimonia per ricordare

Giornata della Memoria, alla primaria Menconi una cerimonia per ricordare
Marina di Carrara - Anche quest’anno in occasione della Giornata della Memoria tutti gli alunni delle classi della scuola primaria Anna Maria Menconi di Marina di Carrara, guidati dalle loro insegnanti, hanno organizzato narrazioni, momenti di riflessione comuni, visione di documentari e film e una cerimonia per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione di tutti coloro che hanno subito la deportazione nei campi nazisti. Tutto ciò per conservare nel futuro la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e dell’Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.

Durante la settimana che ha preceduto il 27 gennaio, nelle classi si sono svolte varie attività didattiche per condurre gli alunni gradualmente e con particolare sensibilità alla conoscenza dei fatti: il 27 gennaio dopo la visione dei film “La Stella di Andra e Tati” (classi I e II) e “La fuga di Fanny”(classi III, IV e V) e il documentario del Senato della Repubblica “Per non dimenticare” dedicato ai giovani con relative conversazioni, si è svolta la sentita cerimonia di memoria. Tutti gli alunni con la Stella di David sul petto come i bambini Ebrei hanno fatto un minuto di silenzio ed hanno cantato la canzone ebraica Gam Gam.

Molte famiglie si pongono questa domanda: perché anche loro, così piccoli, devono ricordare? Potrà sembrare che fatti storici così lontani dalla loro quotidianità non tocchino i bambini, in realtà non è così. Ricordare non serve solo a commemorare quei milioni di persone uccise crudelmente e senza nessuna pietà ormai quasi 80 anni fa. Serve a ricordare che ogni giorno esistono tante piccole discriminazioni verso chi ci sembra diverso da noi. Spesso noi stessi ne siamo gli autori, senza rendercene conto. I bambini ed i ragazzi di oggi devono fare proprio il concetto che anche loro potrebbero esserne vittima, quindi dovranno sempre alzare la voce per combattere i soprusi e le diseguaglianze e bandire l’indifferenza e il qualunquismo. Comprendere questi aspetti significa trovare gli elementi per costruire il loro domani.
Martedì 28 gennaio 2020 alle 15:52:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

Chi è il miglior giocatore del Podenzana?




















Chi è il miglior giocatore dell'Atletico Carrara?





































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News