Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 09.13 del 12 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Emergenza parcheggio tra via Muttini e via Lunense, tocca al Comune»

L'intervento dei tre membri di Forza Italia Bassani, Lapucci e Zanetti: «Serve un progetto»

«20 anni di abbandono»
«Emergenza parcheggio tra via Muttini e via Lunense, tocca al Comune»
Marina di Carrara - “Nel parcheggio all’angolo tra via Werther Muttini e via Lunense il Comune deve intervenire”: a sollevare il problema sono i membri di Forza Italia Giacomo Bassani e Giulio Zanetti, col sostegno dal consigliere Lorenzo Lapucci. Avevamo già raccontato sulle pagine di questo giornale del vero e proprio percorso di guerra che i condomini che abitano lungo via Fiorillo (e non) si trovano ad affrontare: le radici dei pini hanno devastato i marciapiedi e l’asfalto, col contributo attivo delle auto che di Giovedì, giorno di mercato, invadono ogni centimetro libero del parcheggio.

Aggiungiamo che il giardino sul lato Sarzana è poco illuminato e malfrequentato nelle ore notturne. “Ho ricevuto dai condomini l’incarico di occuparmi della questione in qualità di legale – ha dichiarato Zanetti – ho scritto al Comune lo scorso giugno per segnalare la situazione.” Piazza 2 giugno non può lavarsene le mani, aggiunge Bassani: “I luoghi di competenza in parte pubblica e in parte privata sono rimasti in un limbo: il problema riguarda Marina e non solo, si pensi alla zona di via Fiaschi ad Avenza dove la manutenzione è completamente a carico dei condomini. Qui, in verità, l’unica fascia condominiale è quella che costeggia il giardino, tutto il resto del parcheggio è competenza del Comune.” Che però non se ne è mai occupato negli ultimi 20 anni, secondo la ricostruzione dei due esponenti del centrodestra. I danni causati dai pini sono molteplici: dai marciapiedi divelti all’asfalto sollevato dalle radici che affiorano, alle pigne che dalle cime ormai altissime degli alberi piovono su auto e passanti.

“Appendere un cartello che segnala il pericolo della caduta pigne non è sufficiente e non solleva Piazza 2 giugno delle responsabilità legali,” commenta Zanetti, che osserva inoltre che gli aghi di pino non vengono mai puliti e ostruiscono i tombini: “Amia non si vede mai".

Per Bassani la soluzione possibile è una sola: "Definire un nuovo progetto di massima, rifare la pavimentazione, rimuovere i marciapiedi e sostituire ai pini alberi più adatti, magari dei sempreverdi. La sicurezza prima di tutto, poi verrò l'abbellimento dell'area." Lapucci aggiunge: “L’amministrazione intende approvare il regolamento Labsus per l’amministrazione condivisa dei beni comuni già sottoscritto da oltre 170 Comuni italiani. Esso, tuttavia, contempla buone norme di senso civico che riguardano la manutenzione ordinaria; qui parliamo di manutenzione straordinaria.” L'ex consigliere dei cittadini di Marina e attuale membro del comitato per la salute pubblica di Massa-Carrara Flavio Franciosi ricorda che il problema del parcheggio è già stato sollevato più volte: "Come consiglio dei cittadini abbiamo cominciato a portare l'attenzione sull'area già nel 2017, ma nulla è stato fatto."
Lunedì 26 novembre 2018 alle 13:49:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News