Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 18.31 del 16 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Di Maio a Montemarcello: «Andrei al Gay pride, ma il problema sono i diritti sociali»

Il vicepremier e ministro del lavoro pentastellato a 'D'Autore': «Migranti? La soluzione è bloccare le partenze, la ridistribuzione non può andare avanti all'infinito»

D'AUTORE
Di Maio a Montemarcello: «Andrei al Gay pride, ma il problema sono i diritti sociali»
Lunigiana e Apuane - “Per la prima volta sbarcheranno migranti – 450 in tutto – in Italia, a Pozzallo, e saranno redistribuiti anche in altri Paesi europei. Questo avviene grazie all'ottimo lavoro di squadra del governo Conte. La linea del governo in materia di immigrazione, in ogni caso, punta a fermare le partenze, ed è in quest'ottica che con un decreto abbiamo dato più motovedette alla Guardia costiera libica. Perché la ridistribuzione in Europa non è un meccanismo sostenibile all'infinito e può innescare una logica che porta a pensare di partire per l'Italia per poi essere smistati in Franca o in Spagna”. L'immigrazione è stato uno dei tanti temi caldi affrontati ieri sera dal vice premier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio, leader del Movimento cinque stelle, intervistato da Peter Gomez de Il fatto quotidiano nell'ambito della serata finale di Liguria d'autore, a Montemarcello.

Immancabile un passaggio sul Decreto dignità, “un provvedimento che dice basta alla pubblicità del gioco d'azzardo – in futuro ci sarà una stretta sulle slot -, basta alle delocalizzazioni, sì alla sburocratizzazione, stop al redditometro, operando una stretta sui contratti a tempo determinato pensata per contrastare quegli abusi che rendono un calvario la vita lavorativa di giovani e meno giovani. La relazione tecnica dice che col Decreto si perderanno 8mila posti lavoro? Non è vero, troveremo la manina che ha fatto questo scherzo, avviando una polemica che fa comodo alle lobby pro azzardo e pro delocalizzazioni. Il presidente dell'Inps Boeri? Abbiamo linee diverse, ma non possiamo rimuoverlo. Quando scadrà il suo mandato, terremo conto della sue idee, ma non perché vogliamo che il presidente dell'Inps la pensi come noi, ma perché dobbiamo occuparci di quota 100, di quota 41, di abolire la Legge Fornero... Inps dovrà darci i dati, non l'opinione secondo la quale non possiamo farcela, perché a trovare le risorse ci penseremo noi”. Parole chiare da un Di Maio convinto che “non sia facile credere che la macchina dello Stato, piena di gente del governo precedente, non faccia un po' di guerra al governo attuale”. Toccato brevemente anche il tasto della richiesta di impeachment del presidente Sergio Mattarella, storia ormai di due mesi fa: "Un momento di rabbia, si può sempre tornare indietro e fare la cosa giusta, cioè questo governo, che sta lavorando bene".

Rilanciata la battaglia del reddito – e della pensione – di cittadinanza, il ministro grillino ha parlato di una revisione della Riforma Bassanini (“Serve responsabilizzare di più i politici e meno i funzionari”) e puntato il dito contro parte della sinistra delle magliette rosse: “Un conto è Don Ciotti, persona coerente, un contro è chi ieri bombardava la Libia”. I diritti civili? “Con la Lega non siamo d'accordo, quindi abbiamo deciso, sotto questo aspetto, di fermarci, per dedicarci ai diritti sociali tagliati agli italiani nel corso degli anni”, ha detto Di Maio che, interrogato da Gomez sulla sua disponibilità a partecipare al Gay Pride, ha affermato: “Se ce ne fosse l'occasione, non avrei difficoltà a partecipare. Ma il tema è partecipare al Pride o – e vale per etero e omosessuali - affrontare la povertà, la difficoltà nel reperire posti letto in ospedale, la pensione? I governi precedenti hanno tagliato i diritti sociali introducendo i diritti civili, tra l'altro in maniera pessima. Le unioni civili sono state introdotte in modo molto blando, ad esempio”.
Lunedì 16 luglio 2018 alle 17:04:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News