Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.58 del 16 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Aulla, Idee in Comune: «Tende nuove, ma poco funzionali»

«La soluzione della Amorfini non va bene. Ad oggi la scuola non ha notizie ufficiali su una possibile soluzione e le finestre rimangono inapribili»

Aulla, Idee in Comune: «Tende nuove, ma poco funzionali»
Lunigiana e Apuane - Quando le scuole riaprono i battenti la campanella non suona solo per alunni e studenti, ma anche per gli amministratori, i quali devono rispondere delle loro promesse e dimostrare quelle competenze e conoscenze necessarie alle richieste ordinarie, in questo caso le strutture scolastiche e la loro manutenzione.

"In data 16 ottobre, nella pagina facebook del Comune di Aulla si pone l’enfasi su finanziamenti ottenuti, attraverso il Programma Operativo Regionale (Por) del Fondo sociale europeo (Fse) 2014-2020, dalla delegata alla scuola Silvia Amorfini, alla quale consigliamo di rispondere non solo agli elogi, ma anche alle domande poste dai cittadini che chiedono cortesemente quando le famiglie potranno godere della parziale copertura dei costi di gestione, visto che le rate rimangono sempre le solite - hanno scritto in una nota i Consiglieri di "Idee in Comune" - Detto questo, pur felici del flusso di denaro nelle casse del Comune, vorremmo essere certi della capacità di gestione degli stessi, visto che, proprio il giorno prima, venivano installate le tanto promesse e attese tende interne ed esterne nel nuovo polo scolastico del Groppino, per un totale di 43.798 euro comprensivi di Iva - hanno continuato - Tale costo è stato coperto con un avanzo di amministrazione di 16.835 euro, derivante da contributi regionali, assegnati e vincolati per spese di investimento asilo nido comunale; 28.652 euro contributo Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, come si evince dalla determinazione N° 1253 del 3/10/2018 a firma del nuovo dirigente Bacci".

"Appena entrati, insegnanti ed alunni, erano ben felici di poter svolgere il loro lavoro senza necessariamente, come da sempre, difendersi dalla luce solare con pannelli volanti o con tende di cartoncino colorato, ovviamente non ignifughi, ma pur sempre funzionali a non surriscaldare le teste dei bambini. Ma certo è che nella vita non si può avere tutto - hanno raccontato - ora i bambini delle scuole possono sì ripararsi dal sole, ma devono rinunciare a cambiare aria ai locali, perché così come sono state installate le tende, non è più possibile aprire le finestre, come si evince dalle foto e come possono testimoniare i genitori presenti il 17 ottobre che hanno partecipato alla regolare assemblea per l’elezione dei rappresentanti di classe.
Allora, alcune domande sono lecite e le poniamo alla stessa Amorfini, in qualità di consigliere con delega alla scuola, di genitore e di rappresentante di classe nella stessa scuola".

Si chiedono i Consiglieri di "Idee in Comune": di chi è stata la scelta del tipo di tenda da installare nelle nostre scuole? Chi ha seguito la gara insieme alla delegata alla scuola? Chi ha preso le misure e fatto il sopralluogo? Chi ha verificato se la soluzione tecnica proposta dalla ditta appaltatrice sarebbe stata così “migliorativa” come scritto nella determina dirigenziale N°1253, tanto da vincere l’appalto? Quale amministratore era presente durante la messa in opera per controllare la qualità e la funzionalità del lavoro, per il quale sono stati investiti molti soldi? E se presente, come non ha potuto accorgersi del danno? E se assente, come si può far eseguire un lavoro senza un controllo, visto che la scuola è un bene pubblico? Qual è ora l’alternativa?. "Non certo quella proposta dalla stessa Amorfini in sede di assemblea, che ha pensato di scavare nelle spalline laterali lo spazio per poter far entrare il tubo di avvolgimento, in pareti sulle quali non è possibile neppure piantare un chiodo, rischio declassamento della struttura - hanno affermato - Ad oggi, ufficialmente, la scuola non ha notizie ufficiali e le finestre rimangono inapribili. Sicurezza e benessere per tutti i bambini della scuola, questi sono i capisaldi del Governo dei migliori".
Venerdì 26 ottobre 2018 alle 08:32:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News