Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.40 del 16 Luglio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Un eco-compattatore per Filattiera». La proposta di Silvia Barella

La candidata a sindaco risponde alle domande della Voce Apuana in vista delle elezioni comunali del 26 maggio: «La mancanza di acqua in molte zone del comune nei periodi estivi, è inaccettabile»

la lista "cambia con noi"
Lunigiana e Apuane - L'intervista di oggi della Voce Apuana è a Silvia Barella, candidata a sindaco per il comune di Filattiera (Massa-Carrara) in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. La sua lista civica è "Cambia con noi".

Innanzitutto chi è Silvia Barella e cosa fa nella vita?
«Per vocazione e missione sono un’infermiera lunigianese. Sono laureata in giurisprudenza, possiedo la laurea magistrale in scienze infermieristiche, e una laurea specialistica in scienze dell’educazione degli adulti e formazione continua, laurea in bioetica ambientale. Inoltre sono scrittrice, poetessa e vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali».

Che cosa l'ha spinta a candidarsi?
«L’amore per la mia terra e il desiderio di cambiamento per consegnare alle generazioni che verranno un comune migliore e diverso da come è oggi».

Perché i cittadini del suo comune dovrebbero votare lei il 26 maggio?
«Per le idee. Il nostro programma va a risolvere i veri problemi presenti nel nostro Comune. Noi siamo la squadra delle piccole cose, perché è da queste che si può arrivare alle grandi cose. Fare programmi a lunga veduta non porta a niente. Sarebbero solo promesse irrealizzabili. Il nostro programma invece è un patto con la cittadinanza per l’installazione degli eco-compattatore, la richiesta di riduzione del pedaggio autostradale, la valorizzazione del nostro territorio e delle bellezze paesaggistiche e artistiche che abbiamo, attraverso il rilancio del turismo anche come fonte per generare il lavoro, il decoro e la pulizia dei cimiteri, il miglioramento del campo sportivo, la creazione di parco giochi. Tante piccole cose per migliorare il nostro bellissimo comune. E quando parliamo di comune intendiamo tutto il comune, il capoluogo e tutte le frazioni, anche le più piccole. Perché il sindaco deve essere il sindaco di tutti».

Qual è il problema più grande del suo comune?
«I problemi che il nostro Comune ha sono più di uno. Innanzitutto la mancanza di acqua in molte zone del comune nei periodi estivi, è inaccettabile. È necessario risolvere immediatamente prima dell’arrivo dell’estate questo problema. Un altro problema è la viabilità per le frazioni e anche a Scorcetoli e Filattiera con numerose frane ormai presenti da anni e mai risanate. Un ulteriore problema di cui spesso i cittadini si lamentano è il decoro urbano: i borghi e le strade sono lasciate al completo abbandono, pieno di rifiuti e erba alta. Poi c’è la messa in sicurezza delle ex-discariche situate nella selva di Filattiera».

Qual è la sua ricetta per sviluppare il lavoro nel territorio del suo comune?
«Il turismo è il primo ingrediente per il nostro Comune per lo sviluppo del lavoro potendo infatti vantare di numerose bellezze paesaggistiche e artistiche dislocate su tutto il territorio. Basti pensare alla Pieve di Sorano, la Statua Stele di Scorcetoli, il Borgo di Ponticello e di Rocca Sigillina, il Museo Etnografico di Lusignana e i prati di Logarghena. Senza dubbio l’ambiente è una risorsa primaria per lo sviluppo del territorio. Inoltre ci proponiamo la creazione di un ufficio un giorno alla settimana in Comune con un esperto per lo svolgimento e la semplificazione delle pratiche burocratiche. L’installazione dell’eco-compattatore, primo punto business che proponiamo, sarebbe un aiuto concreto alle attività commerciali, un incentivo all’apertura di nuove, evitando la chiusura di alcune di queste come è accaduto ultimamente nel nostro Comune».

Altro argomento molto sensibile in questo periodo per i cittadini è quello della sicurezza pubblica: sono stati molti i vandalismi e i furti segnalati in diverse zone della Lunigiana. Nel suo comune com’è la situazione ed eventualmente come si dovrebbe intervenire per garantire più sicurezza alla cittadinanza?
«Al momento non vi sono particolari casi per quello che riguarda la sicurezza comunque ci proporremo di sviluppare e installare un sistema di video sorveglianza in alcune zone strategiche del nostro comune per avere controllo di spostamento di mezzi e persone sul nostro territorio senza ledere la privacy di tutti i cittadini».

Per quanto riguarda le infrastrutture/opere pubbliche, quali sono secondo lei le priorità per il suo comune? E dove pensa di trovare le eventuali risorse necessarie?
«Le opere pubbliche che avremmo intenzione di portare a termine sono: il potenziamento degli impianti sportivi, la sicurezza e il ripristino del manto stradale, iniziare le procedure per la realizzazione dell’ampliamento dei cimiteri ormai saturi e maltenuti di tutte le frazioni, vari provvedimenti indirizzati all’ordinaria amministrazione ormai trascurata da troppi anni. Molte risorse devono necessariamente essere trovate attraverso fondi regionali ed europei».

Qual è il suo slogan per convincere i cittadini a votare per lei?
«Idee chiare, volontà e coraggio di fare. Sono queste le nostre principali caratteristiche».

I candidati al Consiglio comunale della lista “Cambia con noi”: Piero Marchetti, Stefano Colombo, Simone Lazzerini, Federico Lucchetti, Marco Belletti, Ubaldo Leuchi, Daniela Cascia-ri.
Venerdì 17 maggio 2019 alle 15:23:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News