Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.44 del 15 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Potenziare la sanità lunigianese». Il Consiglio regionale approva la mozione

Votato all’unanimità il testo che impegna la Giunta della Toscana a potenziare l’assistenza sanitaria territoriale e ad audire i Comitati di zona che hanno presentato la petizione con le 4000 firme

a sostegno degli ospedali periferici
«Potenziare la sanità lunigianese». Il Consiglio regionale approva la mozione
Lunigiana e Apuane - Votata all’unanimità e senza dibattito la mozione che conclude la mobilitazione dell’aula consiliare sulla sanità territoriale e in particolare sulla sanità della Lunigiana. Firmata da tutti i gruppi, la mozione impegna la Giunta ad attuare “tutte le azioni” volte a potenziare in Toscana l’assistenza sanitaria territoriale, necessaria a offrire una riposta “la più adeguata possibile” a un bisogno di salute “sempre più diffuso” e in una fase di “profonda trasformazione”, prevedendo al contempo “la salvaguardia e il potenziamento degli ospedali periferici e, nello specifico, dell’offerta sanitaria della Lunigiana”.

La Giunta è impegnata ad audire, “nel più breve tempo possibile”, nella commissione consiliare competente e in presenza dell’Assessore regionale della sanità, il comitato “Sos salute Lunigiana” e il comitato in difesa del diritto alla salute della Lunigiana.

La mozione è frutto del lavoro portato avanti dai capogruppo in seguito alla consegna, oggi (23 ottobre) in Aula, della petizione dei due Comitati sottoscritta da 4000 firme.

Il testo richiama la riorganizzazione del sistema sanitario toscano con la riduzione a tre Asl, un modello di ospedali per intensità di cure e una auspicata forte integrazione con il territorio. Si ricordano, quindi, le “numerose iniziative” di cittadini e comitati sull’attuale situazione dei presidi ospedalieri, in particolar modo periferici.

La Lunigiana ha circa 60mila abitanti, con una popolazione per lo più anziana. Inoltre, negli ultimi trent’anni gli ospedali di Fivizzano e Pontremoli sono stati oggetto di un continuo ridimensionamento, fino a essere indeboliti nel loro ruolo di presidi sanitari della Lunigiana: nel caso di un ulteriore depotenziamento di questi presidi e della chiusura di loro reparti si verrebbe a creare un’eccessiva richiesta per la costa.

L’aula dell’Assemblea toscana ha quindi fatto propria l’iniziativa di Giacomo Giannarelli (M5S) accolta dal presidente Giani e da tutti i capogruppo, presentata in apertura dei lavori. “Oltre 4000 firme per denunciare problematiche sulla sanità in Lunigiana” ha detto Giani ricevendo la consegna di firme e petizione presentate dai due Comitati a sostegno della sanità lunigianese. Il presidente ha, quindi, assicurato: “Maggioranza e opposizione in Consiglio lavoreranno in termini costruttivi, insieme alla commissione Sanità del Consiglio regionale, per porre rimedio ai problemi denunciati”.

“Ringrazio il presidente per la disponibilità mostrata anche in situazioni come queste”, ha dichiarato Giacomo Giannarelli. Con il presidente Giani anche Stefano Scaramelli (Pd), presidente della Commissione sanità, che ha assicurato la disponibilità all’audizione richiesta, che sarà oggetto anche della mozione alla quale stanno lavorando i capogruppo, su iniziativa di M5S. “Grazie all'interessamento del presidente Giani sono state ricevute le firme e presto i rappresentanti dei comitati saranno ricevuti in audizione”, ha confermato Scaramelli, mentre Giacomo Bugliani (Pd), presidente della commissione Affari istituzionali, lavora con Giannarelli, Comitati e capogruppo alla stesura della mozione che andrà al voto dell’Aula durante la seduta in corso. “Sono soddisfatto di una mozione condivisa da tutte le forze politiche del Consiglio e a sostegno dei nostri territori”.
Martedì 23 ottobre 2018 alle 20:21:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News