Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 16.31 del 20 Settembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«L'opera più importante per Fivizzano? La strada per Gragnola». Giannetti si presenta

Il candidato a sindaco del centrosinistra risponde alle domande della Voce Apuana in vista delle prossime elezioni comunali del 26 maggio

la lista "progetto comune"
Lunigiana e Apuane - L'intervista di oggi della Voce Apuana è a Gianluigi Giannetti, candidato a sindaco per il comune di Fivizzano (Massa-Carrara) in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. La sua lista è "Progetto Comune" ed è sostenuta dai partiti di centrosinistra.

Chi è Gianluigi Giannetti e cosa fa nella vita?
«Sono nato il 7 ottobre 1973 a Fivizzano, sono sposato con Federica ho due Figli e vivo nella frazione di Verrucola. Sono diplomato all'istituto tecnico commerciale di Fivizzano, dopo diverse esperienze nel settore privato, dal 2000 sono impiegato al Comune di Fivizzano, come responsabile procedimento Tributi, e Servizi Informativi».

Cosa l'ha spinta a candidarsi?
«Lo slogan usato dalla nostra lista "Progetto Comune" dice molto "da sempre impegno vero per il proprio territorio", ho trascorso la mia vita dedicandola all'associazionismo, al volontariato ai giovani, sono stato fino a qualche giorno fa presidente del "Gruppo Storico Fivizzano", promuovendo il Comune di Fivizzano nel mondo, coinvolgendo centinaia di giovani e accumulando esperienze uniche, dimostrando che con organizzazione, programmazione, competenza, passione e impegno si possono ottenere risultati incredibili. Ho deciso di mettere a disposizione dell'intera comunità fivizzanese queste mie esperienze e capacità per sviluppare l'intero territorio con la speranza di vedere il Comune di Fivizzano, non domani, ma nel 2030 fortemente potenziato e rilanciato sotto tutti i punti di vista».

Perché i cittadini di Fivizzano dovrebbero votare lei il 26 maggio?
«Perché ho progetti concreti e reali con la consapevolezza dei costi e come avere i fondi per realizzarli senza vendere sogni e opere irrealizzabili. Inoltre sono una persona che non si vede sul territorio un mese prima delle elezioni per promesse e chiacchiere pre-elettorali ma che da sempre si è speso quotidianamente per il proprio territorio, i giovani il volontariato, l'organizzazione e promozione di eventi».

Qual è il problema più grande del suo comune?
«Il costante calo demografico, abbiamo l'obbligo di provare a invertire la tendenza, abbiamo un'idea che trasformeremo in progetto per attirare nel nostro comune famiglie giovani con reddito che hanno un lavoro nell'ambito digitale e possono farlo da remoto. In questo settore ci sono circa 40mila offerte di lavoro all'anno, dobbiamo fortemente puntare su questo aspetto per il rilancio del nostro territorio».

Qual è la sua ricetta per sviluppare il lavoro nel territorio del suo comune?
«Dobbiamo puntare fortemente sul turismo, il territorio del comune di Fivizzano offre ambiente, cultura e prodotti tipici, ci troviamo in mezzo a due Parchi, abbiamo delle potenzialità enormi e dobbiamo sfruttarle al massimo mettendo a sistema e in sinergia tutte le offerte turistiche che possiamo proporre, i dati Istat dicono che dal 2017 al 2018 abbiamo già avuto un aumento di presenze di oltre il 40%. Avremmo grande attenzione per la sentieristica e per lo sviluppo del turismo outdoor, il Comune di Fivizzano è capofila per la creazione della Via del Volto Santo, continueremo nell'ottica del completamento e della forte promozione di questo progetto. Cultura, arte e associazionismo sono le altre carte che vogliamo spendere per attirare turisti nel Comune di Fivizzano, ma vogliamo anche ragionare in maniera comprensoriale vogliamo promuovere il brand Lunigiana nel mondo in concertazione con tutti gli altri comuni, dobbiamo fare squadra per essere ancora più competitivi sul mercato mondiale, partendo da un'attenta misurazione dei dati relativi al sistema turistico per avere la possibilità di analisi serie e competenti su come promuovere l'intero sistema Lunigiana».

Altro argomento molto sensibile in questo periodo per i cittadini è quello della sicurezza pubblica: sono stati molti i vandalisimi e i furti segnalati in diverse zone della Lunigiana. Nel suo comune com’è la situazione ed eventualmente come si dovrebbe intervenire per garantire più sicurezza alla cittadinanza?
«Nel comune di Fivizzano il problema sicurezza è abbastanza limitato, abbiamo qualche furto ma decisamente sotto la media nazionale. Detto ciò, non intendiamo stare con le mani in mano, sono già state installate diverse telecamere sul territorio per il controllo dello stesso, proseguiremo in questa direzione aumentando i punti di controllo per monitorare nel miglior modo possibile e  dissuadere atti di delinquenza e vandalismo».

Per quanto riguarda le infrastrutture/opere pubbliche, quali sono secondo lei le priorità per Fivizzano? E dove pensa di trovare le eventuali risorse necessarie?
«L'opera pubblica principale sulla quale puntiamo fortemente è il completamento della strada regionale 445 in direzione Gragnola, per dare slancio alle attività imprenditoriali/industriali presenti sulla valle, allo sviluppo del polo turistico di Equi Terme e per una questione di protezione civile evitando la strettoia attuale dell'abitato di Gragnola, che in caso di calamità potrebbe isolare l'intera valle. L'amministrazione uscente ha già investito oltre 100mila euro per la progettazione di quel tratto di strada, il costo dell'opera è di 4 milioni di euro, noi copriremo i costi mettendo a disposizione parte degli introiti della tassa marmi comunale e parte con fondi messi a disposizione della Regione Toscana».

Qual è il suo slogan per convincere i cittadini a votare per lei?
«"Da sempre impegno vero per il proprio territorio"».
Mercoledì 22 maggio 2019 alle 12:58:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News