Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.44 del 15 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Export agroalimentare: triennio record per i prodotti apuo-lunensi

Le esportazioni sono passate da 1,3 milioni di euro del 2015 a 1,4 milioni nel 2016 per superare i 2 milioni di euro nel 2017

IMPENNATA DEL 42%
Export agroalimentare: triennio record per i prodotti apuo-lunensi
Lunigiana e Apuane - L’agroalimentare apuo-lunigianese vola spedito verso il record di esportazioni. Dopo aver sfondato, per la prima volta, il tetto dei 2 milioni di euro di export, la domanda di olio, vino & co continua a crescere inarrestabile sui mercati stranieri come confermato i dati di Istat nel secondo trimestre del 2018.

Le esportazioni, nei primi sei mesi dell’anno in corso sono state 1,8 milioni di euro, il 103% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno quando avevano di poco superato i 900 mila euro. “E’ chiara ed evidente la forte richiesta dei nostri prodotti, in particolare vino, olio, insaccati sui banchi della distribuzione all’estero. – analizza Francesca Ferrari, Presidente Coldiretti Massa Carrara – Si tratta di un ottimo risultato che conferma le potenzialità del nostro agroalimentare a tavola. Il nostro grande bacino di attenzione è quello Europeo che catalizza l’84% di richieste. La crescita esponenziale degli ultimi anni significa che i nostri prodotti stanno penetrando nei mercati stranieri ma significa anche crescita, occupazione e sviluppo per le nostre piccole imprese agricole. La forza delle nostre produzioni non è nella quantità ma nella qualità e nella straordinaria varietà agroalimentare con 71 prodotti agricoli tradizionali censiti e ben due Dop, quella per la farina e per il miele della Lunigiana. I mercati principali sono Regno Unito, Germania e Francia”.
Il trend di crescita è stato inarrestabile nell’ultimo triennio. Le esportazioni sono passate da 1,3 milioni di euro del 2015 a 1,4 milioni nel 2016 per superare i 2 milioni di euro nel 2017 con una impennata del 42%. A spingere le esportazioni è, come anticipato, il mercato europeo dove tra i due trimestri del 2017 e 2018 c’è stato un vero e proprio boom con i flussi dei prodotti Made in Massa Carrara triplicati: da 589 mila euro a 1,5 milioni di euro. Il dato apuano lunigianese corre più veloce rispetto a quello nazionale che è già stato molto positivo con il 4% al primo quadrimestre del 2018. “Se questo è il ritmo – conclude la Ferrari – nel 2018 toccheremo punte di esportazioni mai toccate fino ad oggi dai nostri prodotti”.
Mercoledì 31 ottobre 2018 alle 16:43:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News