Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.05 del 20 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Oggi la presentazione del libro di Angelo D'Orsi dedicato a Leone Ginzburg

Oggi la presentazione del libro di Angelo D´Orsi dedicato a Leone Ginzburg
Lunigiana e Apuane - Questa sera alle 21.00 ad Aulla si terrà la prima presentazione nazionale del nuovo libro del professor Angelo d'Orsi "L' Intellettuale Antifascista. Ritratto di Leone Ginzburg" (Neri Pozza, 2019). Ritorna la rassegna curata da Arci Agogo di Aulla con il professore Angelo D' Orsi che inaugurerà l' edizione 2019 di "Filosofia Da Bar". L' appuntamento è presso il Bar Giardino, parteciperanno alla presentazione del volume Archivi della Resistenza e Anpi Tresana.

Scheda del libro

Una vita intensa quanto breve, quella di Leone Ginzburg, consumata fra il 1909 e il 1944, fra Odessa, dove nacque, in un'agiata famiglia israelitica, e Roma, a Regina Coeli, dove trovò la morte nel Braccio del carcere controllato dai nazisti, ai quali era stato consegnato dai fascisti italiani. Da Viareggio e Forte dei Marmi, dove trascorreva le vacanze, a Torino, dove compì quasi tutti gli studi, dalle amicizie giovanili, in particolare quella con il compagno di banco Norberto Bobbio al Liceo D'Azeglio, fino al lavoro editoriale presso la casa editrice Einaudi, di cui fu fondatore con Giulio e con Cesare Pavese, l'intera esperienza biografica di Leone Ginzburg s'inscrive nel modello gobettiano di intransigenza politica e apertura culturale. La prima è tuttavia predominante, e culmina nel rifiuto del giuramento di fedeltà al regime imposto dal governo fascista ai liberi docenti, e prosegue con la militanza in «Giustizia e Libertà», la carcerazione, il lavoro clandestino nel Partito d'Azione, il confino e, dopo il 25 luglio, l'impegno nella Resistenza romana. Ginzburg fu uno straordinario suscitatore di cultura, sia nel lavoro per la casa Einaudi, che portò avanti anche durante il carcere e il confino, sia in altre imprese giornalistiche ed editoriali. La biografia firmata da Angelo d'Orsi ci restituisce, in modo integrale, toccandone ogni aspetto, questa splendida figura d'intellettuale, che alla carriera accademica - alla quale era naturalmente portato, sulla base di una intelligenza superiore e di un eccezionale bagaglio culturale - preferì l'azione diretta per la libertà di tutti, fino a pagarne le conseguenze con la sua stessa vita. In un'epoca in cui gli intellettuali si piegarono, nella quasi totalità, al potere mussoliniano, Ginzburg rappresentò la splendida eccezione; fu, davvero, «l'intellettuale antifascista».



Vi ricordiamo la prossima data del corso di formazione docente"Guerra totale, collaborazionismi, resistenze. La fine del secondo conflitto mondiale e la Liberazione"

Il Corso di formazione docenti dell'ISRA (in collaborazione con Archivi della Resistenza) dal titolo "Guerra totale, collaborazionismi, resistenze. La fine del secondo conflitto mondiale e la Liberazione" ritorna il 6 novembre alla I.C. "Carrara e Paesi a monte". Dopo l'interessantissimo incontro di mercoledì 30 al Liceo "Pellegrino Rossi" di Massa con Davide Conti e Marzia Luppi si ritorna per parlare di colonialismo italiano con Matteo Dominioni e di uno dei paesaggi della memoria italiani con Camilla Brunelli del Museo della Deportazione di Prato. Info 329009948.


La Regione Toscana e ISRA ( Istituto Storico della Resistenza Apuana e dell'Età Contemporanea) hanno organizzato un corso di formazione per i docenti delle scuole secondarie in collaborazione con Archivi della Resistenza, Museo Audiovisivo della Resistenza e la rete dei Paesaggi della Memoria



Guerra totale, collaborazionismi, resistenze. La fine del secondo conflitto mondiale e la Liberazione


corso gratuito per docenti


La rete regionale degli Istituti Storici della Resistenza di concerto con la Regione Toscana ha programmato per il 2019 un calendario di corsi di aggiornamento nel 75° anniversario della Liberazione.
Come noto se nel resto della Toscana questo evento si è verificato nell'estate 1944, nel territorio della provincia di Massa Carrara (all'epoca Apuania) avvenne soltanto nella primavera 1945. Per questo l' Istituto Storico della Resistenza Apuana ha preferito organizzare il corso con l'inizio dell'anno scolastico 2019/2020, nei mesi di ottobre e novembre, organizzato su tre incontri pomeridiani ( dalle 15 alle 19) in altrettante sedi a Massa, a Carrara e a Fosdinovo.

Date e sedi:
30 ottobre 2019 - Liceo Pellegrino Rossi, Massa
6 novembre 2019 - I.C. Carrara e paesi a monte - Scuola Media "Carducci", Carrara
13 novembre 2019- Museo Audiovisivo della Resistenza, Fosdinovo

Ore di lezioni frontali: 12

Per iscriversi: istitutostorico@resistenzapuana.it o info@archividellaresistenza.it indicando in oggetto il titolo del corso: Guerra totale, collaborazionismi, resistenze (potete trovare la scheda da compilare sul sito http://www.resistenzaapuana.it/)
Mercoledì 6 novembre 2019 alle 10:55:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News