Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.33 del 16 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

La magia della Fortezza della Brunella e gli inglesi che amano la Lunigiana

Tante persone alla riapertura del castello aullese: spettacoli e presentazione delle relazioni sulla famiglia Waterfield-Beevor

EVENTI ESTIVI
La magia della Fortezza della Brunella e gli inglesi che amano la Lunigiana
Lunigiana e Apuane - Una serata magica quella di ieri, organizzata dal Comune di Aulla in collaborazione con l'associazione "La Brunella", con l'evento “Gli inglesi amano la Lunigiana” che dopo anni di inattività ha risvegliato dal torpore la grande Fortezza che dall'alto domina Aulla.
Un evento di successo, di grande partecipazione ma anche di entusiasmo che ha dimostrato quanta è la voglia di rilanciare culturalmente il Comune partendo dal centro del suo tutto, dal suo simbolo per eccellenza.

E così la roccaforte si è riempita di inglesi che amano la Lunigiana, e non solo, e che forse vedono e apprezzano più di noi che la abitiamo quello che di bello può offrire, «e questo – fa sapere il Comune di Aulla – il sindaco Roberto Valettini lo ha capito dedicando a loro, che tutti i giorni scelgono il nostro territorio e alla famiglia Waterfield che per prima ha creduto nel potenziale di questa terra, un evento ad hoc nel tentativo che, proprio da un legame con gli stranieri, possa nascere una nuova possibilità per la città e la popolazione tutta».

Ma la magia della Fortezza illuminata dalle luci delle fiaccole, vissuta in una notte d'estate con il cielo stellato e il mormorio di persone felici di stare insieme, è stata possibile grazie ai dipendenti comunali, alla polizia municipale, ai pulministi e alle cuoche delle scuole; all'associazione culturale “La Brunella”, alla “Compagnia della Spada” di Aulla, al falconiere Marco Incerti, all'associazione “ViviAmo Albiano”, alla banda di Santo Stefano, agli sbandieratori di Fivizzano, all'associazione "Il Dialogo"; ai fiorai, agli agriturismi e alle strutture ricettive che hanno aderito all'iniziativa e a tutti i volontari che hanno dimostrato che, se si ha un obiettivo comune, è possibile arrivare lontano, insieme!

Durante la serata, che oltre agli spettacoli ha visto presentare due relazioni sulla famiglia Waterfield-Beevor, è stata inaugurata una mostra di fotografie, quandri e libri di questi artisti a tutto tondo curata dalla professoressa Jane Bacon, vicepresidente dell'associazione “La Brunella”, e resterà esposta e visitabile ai piani superiori.

Quello di ieri è stato solo l'inizio di un lungo percorso di recupero della Fortezza da parte dell'amministrazione comunale che ha già tanti progetti in cantiere grazie anche alla nuova forza in campo rappresentanta dall'associazione “La Brunella”, che sarà da stimolo anche per altri eventi che però possono essere realizzati solo con il coinvolgimento della popolazione, dei volontari e di tutti coloro che hanno il desiderio di dare un contributo al rilancio culturale, turistico ed economico del territorio.

Il Comune di Aulla invia un ringraziamento, oltre a tutti i soggetti che si sono dati da fare e già citati, che va anche alle autorità sempre presenti ma soprattutto al presidente del consiglio della Regione Toscana Eugenio Giani, «sempre attento e vicino alle iniziative che si svolgono nei confini aullesi».
Domenica 5 agosto 2018 alle 22:14:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News