LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"Sarzana è pop" con Andy Warhol

Aperta la mostra alla Fortezza Firmafede

`Sarzana è pop` con Andy Warhol
Lunigiana e Apuane - Da Mao a Marilyn, passando per Mick Jagger e le confezioni “Campbell's” e “Brillo”. Le icone che hanno reso celebre Andy Warhol ci sono tutte nella mostra “Sarzana è pop” aperta nello spazio espositivo della Fortezza Firmafede. Un'esposizione che racchiude circa duecento fra le opere più significative di un personaggio che ha segnato in modo indelebile l'arte del Novecento dagli anni Cinquanta in poi e al quale la città dedica un'ampia retrospettiva nel trentesimo anniversario della scomparsa. La mostra, visitabile tutti i giorni fino al 5 marzo, ripercorre infatti tutta la carriera del padre della pop-art grazie ad una collezione che ospita serigrafie, acquerelli ma anche pezzi autografati come banconote, dischi, riviste e chitarre. Non mancano inoltre veri e propri cimeli come la t-shirt realizzata per Keith Haring, la bottiglia di vino bevuta durante il suo ultimo soggiorno a Milano nel 1986 e il Commodore Amiga 1000 di cui fu testimonial del lancio. Opere di assoluto livello per un evento molto importante per una realtà come Sarzana e per l'intera provincia e che, come è lecito attendersi, richiamerà migliaia di visitatori.

“Non era scontato riuscire a fare una mostra del genere ma ce l'abbiamo fatta – ha spiegato il sindaco Cavarra nel corso dell'anteprima odierna – siamo molto felici e come amministratore comunale sono orgoglioso di essere arrivato alla chiusura di questo percorso legislativo con un appuntamento così importante. Sento un grande fermento sia fra i sarzanesi che fra i commercianti e questo mi fa molto piacere perché da oggi entriamo nel circuito delle città italiane in grado di ospitare artisti di questo tipo”. “Questa è una mostra unica nel suo genere – ha invece sottolineato l'assessore alla cultura Caprioni, ideatore dell'esposizione – allestita in un luogo eccezionale che farà la differenza. Siamo convinti che le opere esposte possano avere anche un ruolo fondamentale nell'attrarre in città un gran numero di turisti e il primo riscontro lo abbiamo avuto in queste ore dato che Groupon Francia ha già venduto duecento pacchetti con soggiorno più mostra e a breve farà altrettanto anche la sede tedesca”.

Un entusiasmo quello di sindaco e assessore condiviso con Eugenio Falcioni, collezionista e studioso di Warhol che ha raccolto l'invito di Sarzana anche per una questione affettiva. “Questa mostra è dedicata a mia madre che durante la guerra era stata sfollata da Genova in queste zone alle quali sono molto legato – ha spiegato – e ringrazio la Fondazione Andy Warhol e lo sponsor Hublot che ci hanno permesso di portare qui una collezione unica”.
Un ruolo di primo piano lo ha avuto però anche Marco Merli di Erga Edizioni, trait d'union fra Sarzana e il collezionista di Art Motors. “Posso dire che il sindaco ha lanciato il cuore oltre l'ostacolo per raggiungere questo obiettivo – ha affermato – ma devo ringraziare Eugenio perché quando gli abbiamo chiesto di fare un regalo alla città ha subito accettato rinunciando anche ad altre proposte economicamente più importanti. In questi mesi Sarzana avrà una grande opportunità di sviluppo economico – ha proseguito – e sono sicuro che al di là delle polemiche che ci sono state saprà coglierla. Su questo sono fiducioso perché vedo che tutti si stanno dando da fare, ad iniziare dai piccoli sponsor locali che hanno contribuito per rinnovare la Fortezza rendendola un luogo adatto ad ospitare una mostra come questa che vale almeno dieci milioni di euro”.

“Siamo abituati a vedere Warhol sempre solo attraverso immagini – ha concluso il curatore Matteo Bellenghi – ma è stato protagonista di uno dei tre cambiamenti epocali nell'arte moderna dopo gli Impressionisti e Picasso. Quella che proponiamo qui è una mostra che offre una lettura antologica nella sua globalità, parte dalle icone celebri ed arriva fino alle sue ultime produzioni del 1987”.
Ben illuminate e disposte in modo equilibrato nonostante gli spazi ristretti (depliant per i visitatori sostituiranno i consueti pannelli biografici) le opere di Warhol saranno anche fonte di ispirazione per i ragazzi che parteciperanno ai laboratori organizzati da Alberto Cerchi e che si svolgeranno al primo piano della Fortezza dove c'è anche il “Book shop” con merchandise e prodotti locali a cura del Consorzio dei commercianti.
Sabato 25 novembre 2017 alle 10:45:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





VIDEOGALLERY


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News