LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

I delitti della val di Magra: un 2017 all'insegna della cronaca nera

L'omicidio dell'architetto sarzanese è l'ultimo di una serie di fatti di sangue avvenuti in zona

I delitti della val di Magra: un 2017 all´insegna della cronaca nera
Lunigiana e Apuane - La morte di ieri sera dell'architetto Di Negro è solo l'ultimo caso in ordine temporale di un 2017 particolarmente inquietante per la cronaca in Val di Magra. Con il passare delle ore infatti la vicenda del Calcandola, ha assunto sempre più nitidamente i contorni di un omicidio ancora tutto da decifrare nella dinamica e nel movente ma che sta segnando profondamente la comunità sarzanese nella quale il professionista era conosciuto e stimato.

A metà aprile si era invece risolto in meno di 48ore il delitto di Wellington Dominguez De Jesus, il 28enne dominicano il cui corpo senza vita era stato trovato sulla sponda del fiume Magra dove era stato portato dal suo assassino dopo essere stato colpito mortalmente ad Arcola. In quel caso erano state sufficienti poche ore di indagini per risalire all'autore del gesto e chiudere una vicenda non nuova in un territorio storicamente teatro di delitti e misteri.

Deve essere invece ancora fatta piena luce sulla tragica fine di Manuel Merino e della moglie Marisa Rossi, trovati carbonizzati dieci giorni fa nella loro auto sul confine fra Lerici ed Ameglia. In questo caso tutti gli elementi in mano agli inquirenti lasciano pensare ad un gesto estremo, dettato probabilmente da problemi di salute, ma solo l'esame autoptico più volte rimandato potrà accertare l'esatto andamento della vicenda.

Sarà il prossimo incidente probatorio a definire cosa è accaduto esattamente tre settimane fa a Tavolara, nel comune di Castelnuovo, dove Jamal Madbouhi – ancora ricoverato in condizioni gravi - è stato colpito da un colpo partito dal fucile di un cacciatore che si trova tutt'ora ai domiciliari in attesa di nuove perizie.

Il tutto in una zona che nel giro di pochi anni ha vissuto da vicino e con grande partecipazione le uccisioni di Andrea Giacomelli ed Antonietta Romeo, e che ancora ripensa con inquietudine al delitto di Palvotrisia e alla straziante morte di Marisa Morchi che non ha ancora un colpevole.
Domenica 22 ottobre 2017 alle 17:44:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News