Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.09 del 23 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Femminicidio Sarzana, domani l'autopsia

Le indagini proseguono per ricostruire i movimenti del giovane arrestato. Il corpo della donna era in fondo al corridoio della sua abitazione.

LA RICOSTRUZIONE
Femminicidio Sarzana, domani l´autopsia
Lunigiana e Apuane - L’autopsia sul corpo di Roberta Felici, la casalinga 52enne, uccisa ieri mattina in Via dei Molini a Sarzana potrebbe tenersi già da domani. Si attende l’affidamento dell’incarico dell’esame autoptico che potrebbe spettare all’anatomopatologa Susanna Gamba presente anche ieri notte per un primo sopralluogo sulla scena del delitto.
Per l’omicidio è già scattato il fermo del compagno della donna, un operaio specializzato incensurato di 29 anni di origine romena. In queste ore, nonostante il quadro risultasse abbastanza chiaro, i Carabinieri stanno ricostruendo nel dettaglio dell’intera vicenda.

L’ora del delitto. Una lite furiosa. Il litigio nella coppia è scoppiato nella tarda mattinata di ieri e in un impeto di rabbia, dietro al quale potrebbe esserci la rottura della relazione anche se è difficile da ricostruire chi dei due volesse interromperla, il giovane avrebbe impugnato un coltello e colpito più volte anche alla gola la 52enne madre di quattro figli. Stando alle analisi della scena del crimine l’arco temporale del delitto si potrebbe individuare tra le 10.30 e le 12.30. Caduta per i fendenti lei poi è rimasta a terra, in fondo al corridoio. Una scena raccapricciante rimasta intatta fino all’arrivo dei carabinieri, arrivati in serata dopo una segnalazione.
I due non si frequentavano da molto tempo ma la loro relazione parrebbe essere stata burrascosa e non vista di buon occhio da molti. Una situazione difficile, con una grande differenza di età, sfociata in un autentico dramma. Lui poi ha lasciato la casa di Via dei Molini e ha vagato finché non lo hanno trovato i militari che lo hanno arrestato.
Nello stesso plesso vivono anche alcuni familiari della donna, che dopo la lite hanno avvertito comunque qualcosa di strano. La 52enne non rispondeva alle chiamate e alla porta.

Un amico ha avvisato i carabinieri che hanno rintracciato l’assassino. Il 29enne nelle dodici ore successive al delitto non ha mai lasciato la zona di Sarzana. Non è ancora chiaro cosa abbia fatto in tutte quell'arco temporale, anche se è certo che l’incontro con l’amico sia stato fondamentale per chiudere la vicenda e per il ritrovamento del cadavere.
Arrivata la segnalazione di qualcosa che non andava in Via dei Molini i militari si sono messi sulle tracce del 29enne e una volta preso sono arrivati il sopralluogo e le indagini.
Mercoledì 4 aprile 2018 alle 13:01:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News