Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Aulla invasa dai rifiuti, amministrazione irresponsabile»

L'attacco di Magnani e Demetrio di "Avanti Insieme": «Conseguente pesanti su salute e tasse»

«Aulla invasa dai rifiuti, amministrazione irresponsabile»
Lunigiana e Apuane - Aulla invasa dai rifiuti. Secondo Silvia Magnani e Arturo Demetrio della lista Avanti insieme, "l’immagine dell’incapacità dell’amministrazione comunale di assicurare anche un livello minimo di servizi è rappresentata plasticamente dall’ammasso di rifiuti di ogni genere accumulato negli scantinati dell’edificio comunale negli ultimi mesi."

"Non è la prima volta che denunciamo un fatto grave – prosegue la nota – che denota la totale irresponsabilità dell’amministrazione a gestire problematiche che non dovrebbero nemmeno sorgere in una Città normale. Purtroppo le conseguenze vanno al di la del danno di immagine e delle evidenti problematiche sanitarie che possono insorgere perché i rifiuti rappresentano un pericolo per la salubrità dell’ambiente dove ogni giorno transitano decine di persone mentre i cittadini inconsapevoli accedono ai piani superiori.

Mentre ci chiediamo perché ancora non sia stato richiesto l’intervento delle autorità sanitarie preposte alla tutela della salute dei Cittadini, ci limitiamo a sottolineare che la rimozione e lo smaltimento di questa tipologia di rifiuto comporta costi elevatissimi a carico del comune che andranno, inevitabilmente ed automaticamente ad aumentare le tasse pagate da tutti i cittadini compresi coloro che si impegnano nella raccolta differenziata e si assumono civilmente l’onere del conferimento di ingombranti.

Nel luglio 2017 era stata sbandierata ai quattro venti l’installazione delle famose Fototrappola per individuare gli incivili: abbiamo il sospetto che tali strumenti di prevenzione/repressione non abbiano (colpevolmente) funzionato.

Ricordiamo ai Cittadini di Aulla che già a fine 2017 era avvenuto un costosissimo sgombero di rifiuti accumulati con relativo debito fuori bilancio e che a breve, grazie alla dubbia qualità e alla incerta competenza degli attuali amministratori, gli aullesi pagheranno ancora di tasca loro decine di migliaia di euro per ripulire gli scantinati del comune. Attendiamo perciò fiduciosi il “consueto” conferimento di incarico di sgombero con conseguente aggravio per le casse pubbliche ma abbiamo anche l’obbligo di chiederci : perché i rifiuti vengono stoccati proprio sotto il Comune?.

Vorremmo ricordare al sindaco Valettini che la Tari è aumentata inspiegabilmente nonostante il progetto di Idealservice prevedesse nel tempo una diminuzione della tassa proprio grazie alla raccolta differenziata e che l’amministrazione Magnani, nel 2016 era riuscita a diminuirla mentre gli attuali scienziati ambientali sono riusciti a farla aumentare nuovamente.

Dopo aver preso atto delle mirabolanti promesse elettorali del sindaco Valettini sulla sicurezza del territorio e sulla “cura” che avrebbe avuto della città e del territorio, è lecito chiedersi se da tale “cura amorevole” fosse escluso il palazzo del Comune mentre dall’assessore all’Ambiente attendiamo lumi in merito alle scelte politico-amministrative che hanno trasformato il Comune in una discarica.

Sono domande alle quali i Cittadini di Aulla, quando hanno ricevuto le cartelle delle tasse, hanno già dato una risposta perché si sono accorti, a loro spese, che la mala amministrazione fruga nelle loro tasche per lo smaltimento di rifiuti lautamente pagato con i soldi dei contribuenti."
Giovedì 26 aprile 2018 alle 12:57:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News