LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Quasi 140 mila euro di finaziamenti per il Parco delle Apuane

L'ente si classifica al secondo posto nella graduatoria regionale sul Bando per la promozione di progetti sulla biodiversità all'interno del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020

Quasi 140 mila euro di finaziamenti per il Parco delle Apuane
Lunigiana e Apuane - Con 139,000 euro di contributo, il progetto per la redazione di “Piani di gestione dei Siti della Rete Natura 2000 del Parco Regionale delle Alpi Apuane” (il primo è quello della Regione Toscana) è stato decretato “finanziabile”.
Lo ha stabilito un decreto dell’ARTEA all’interno del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 – sottomisura 7.1 specificamente dedicata ai “piani di tutela e di gestione dei siti Natura 2000 e di altre zone ad alto valore naturalistico”.
Con questo contributo l’Ente Parco potrà finalmente definire ben 11 piani di gestione di quelle aree di elevato valore ambientale e naturalistico presenti all’interno dell’area protetta e corrispondenti a 10 Zone Speciali di Conservazione e a 1 Zona di Protezione Speciale, sulla base delle direttive comunitarie “Habitat” e “Uccelli”. Questi Siti raggiungono sulle Alpi Apuane una superficie complessiva di 21.054 ettari e si distribuiscono lungo la dorsale principale della catena montuosa e lungo i versanti montani ed alcuni fondovalle della stessa area geografica.

Il Parco Regionale delle Alpi Apuane è, in Toscana, l’area protetta che gestisce il maggior numero di Siti Natura 2000, mentre gli altri 3 Parchi Nazionali e 2 Parchi Regionali raggiungono lo stesso numero di 11 Siti soltanto come somma complessiva tra di loro.

Natura 2000 è il principale strumento della politica dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità con l'obiettivo di garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario. In attuazione delle Direttive europee la Regione Toscana ha emanato la legge 30/2015 “Norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico-ambientale regionale” e ha dato avvio ad un'articolata politica di tutela della biodiversità definendo la propria rete ecologica regionale.
Venerdì 25 agosto 2017 alle 12:10:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News