Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.51 del 30 Marzo 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

E-distribuzione ad Aulla, Cisl e Uil: «Presa di posizione arbitraria dalla Cgil»

E-distribuzione ad Aulla, Cisl e Uil: «Presa di posizione arbitraria dalla Cgil»
Lunigiana e Apuane - Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inviatoci da Flaei Cisl e Uiltec Uil in risposta all'articolo precedentemente pubblicato sul nostro giornale riguardante la scelta della sede unica di e-distribuzione ad Aulla in Lunigiana.

"Considerando che anche come Flaei Cisl e Uiltec Uil non condividevamo la chiusura del presidio di Pontremoli, ma dato il percorso e la posizione aziendale in merito alle problematiche della sede in questione siamo arrivati a una valutazione sulla logica di tutela dei lavoratori e mantenimento del presidio con un adeguato numero di addetti e in particolare di una sede adeguata con tutti i crismi necessari per una adeguata e consona vivibilità da parte degli addetti cosa che stranamente la Filctem Cgil aveva condiviso nel percorso degli incontri svoltisi.

A valle dei passaggi unitari intercorsi riteniamo che la posizione che la Filctem Cgil ha pubblicato è più che incomprensibile e non sappiamo quale sia lo scopo ,anche a valle dell’articolo pubblicato sulla Nazione il 1 marzo u.s. che utilizzava l’articolo che unitariamente avevamo predisposto un mese e mezzo prima il 24 gennaio su posizioni superate dagli eventi con passaggi unitari con l’azienda , che non era come asserito dalla Filctem Cgil unitariamente condiviso in quanto pubblicato arbitrariamente con proprio commento senza avvisare le altre OO.SS.

La Flaei Cisl nella persona di Paolo Desolati e Uiltec Uil nella persona di Matteo Ferrari chiariscono che, il 24 gennaio, a una formale e precisa richiesta di azioni come Rsu/Rlsa territorialmente competenti effettuata il 20 gennaio, a valle dell’incontro con l’azienda del 3 dicembre e relativa assemblea con il personale interessato (Aulla e Pontremoli) del 17 gennaio è stato fatto un comunicato pubblicato sul giornale, nel periodo successivo sono continuati le valutazioni e prese di posizione unitarie in merito, anche con una richiesta di incontro con i Comuni della Lunigiana inviata il 07 febbraio (alla quale non abbiamo avuto risposta),

in data 12 febbraio si è ufficialmente richiesto come RSU/RLSA con comunicazione ufficiale rispetto al nostro comunicato del 20 gennaio chiarimenti urgenti,

la direzione ci ha contattato telefonicamente comunicandoci di accogliere a pieno le nostre ulteriori richieste effettuate per la nuova sede di Aulla e che la direzione Toscana ne avrebbe dato ufficiale comunicazione all’incontro regionale con le federazioni regionali il 20 febbraio come è avvenuto,

Inoltre la direzione di Zona Pistoia Lucca Massa ci ha convocato per una più specifica riunione il 28 febbraio scorso ,nel quale incontro la direzione come comunicatoci il 03 dicembre considera la scelta di effettuare l’intervento presso la sede di Aulla perché di proprietà mentre quella di Pontremoli è in affitto e gli interventi molto onerosi , a questo punto abbiamo puntualizzato che la nuova sede di Aulla dovrà essere modificata in considerazione del personale e delle attività da svolgere, cosa condivisa anche dall’azienda ,inoltre , verranno predisposti parcheggi per i dipendenti in struttura asfaltata e adeguatamente illuminata come da noi richiesto, verrà modificato anche l’accesso in considerazione della viabilità in essere con un passaggio anche con l’amministrazione di Aulla come da noi richiesto per ulteriori interventi alla viabilità ordinaria (dossi dissuasori , percorso pedonale e illuminazione pubblica).

Non comprendiamo perché la FILCTEM Cgil abbia condiviso un percorso unitario e poi abbia scelto di rompere l’unitarietà a valle di un percorso che ha dato i suoi risultati, se non condivideva il percorso perché non lo ha espresso subito, perché ha mantenuto una posizione nei confronti dei lavoratori per poi cambiare completamente strada negando tutto ciò che aveva condiviso.

Concludiamo che l’interesse dei lavoratori e del lavoro si condivide nell’azione e non si comunica “unitariamente” con libero arbitrio, e che non stiamo giocando, non possiamo svegliarci la mattina e cambiare idea a seconda delle previsioni del tempo, o siamo Sindacato o siamo ALTRO , per inciso vorremmo precisare al collega Del vecchio che non era presente a nessun incontro con la direzione esclusa l’assemblea svoltasi ad Aulla con il personale non essendo RSU /RLSA di e-distribuzione, che sarebbe il caso di esprimere valutazioni sui “colleghi” non per sentito dire, ma essendo presente , sappiamo che la cosa è difficile per qualcuno da concepire , ma è logica nella realtà.
Lunedì 9 marzo 2020 alle 16:49:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara







-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News