Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 14.15 del 22 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

A15, scatta il rincaro: 20 centesimi in più per arrivare a Parma

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha bloccato gli adeguamenti tariffari per 6 mesi sul 90 per cento della rete autostradale nazionale. La Cisa rientra nel restante 10 per cento.

aumenti DI INIZIO ANNO
A15, scatta il rincaro: 20 centesimi in più per arrivare a Parma
Lunigiana e Apuane - Aumenta, anche quest'anno, il costo del pedaggio lungo la A15 della Cisa, un tracciato che serve anche la provincia di Massa-Carrara e in particolare la Lunigiana. Il collegamento tra La Spezia e Parma non rientra infatti in quel 90 per cento di autostrade per le quali il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha garantito il blocco degli aumenti per almeno sei mesi.

L'annuncio è stato dato dalla stessa Salt - Tronco Autocisa che sul suo sito informa: "Dal 1° gennaio 2019 entrano in vigore gli adeguamenti delle tariffe di pedaggio autostradale delle società concessionarie disposti con i decreti del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze.

Per la quota di competenza Salt - Tronco Autocisa l’adeguamento è pari al 1,86%.
Altre possibili variazioni sul pedaggio finale potrebbero derivare, oltre che da aumenti praticati da alcune concessionarie interconnesse, anche dall’arrotondamento unico per eccesso o per difetto ai 10 centesimi di euro".

L'aumento si traduce in un aumento di costo che per la tratta La Spezia - Parma (all'intersezione con la A1) arriva a 20 centesimi di euro: il costo del tragitto passa infatti dai 14,90 euro del 2018 agli attuali 15,10. Si tratta di uno dei rincari più consistenti dal 2014, quando l'aumento fu addirittura di 60 centesimi, passando da 14 a 14,60 euro per andare dal Golfo al capoluogo emiliano. L'anno seguente ci fu un aumento di altri 20 centesimi e poi una tregua di un paio d'anni, sino all'incremento di 10 centesimi registrato a inizio 2018.

La beffa si ripropone dunque a inizio 2019, sia per quel che riguarda l'entità dell'aumento di costo per spezzini, parmigiani e turisti, sia per il fatto di trovarsi in quel 10 per cento di rete autostradale nazionale in cui non vige lo stop all'incremento del pedaggio. Solo su 660 dei 5.868 chilometri di autostrade il nuovo anno ha portato con sé nuovi balzelli e la A15 rientra proprio tra questi.
Giovedì 3 gennaio 2019 alle 22:12:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News