Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massese, Pantera:"Non c'erano gli estremi per il rigore. Cose che succedono, ma troppo spesso a noi"

Ottavo rigore fischiato contro ai bianconeri in stagione. Questa volta costa caro, vittori asfumata e amaro in bocca. Il d.g. Pantera:"Ci vuole rispetto"

Massese, Pantera:`Non c´erano gli estremi per il rigore. Cose che succedono, ma troppo spesso a noi`
Fuori Provincia - La Massese torna a casa con l'amaro in bocca dalla trasferta di Cascina. Tanta rabbia per gli apuani che dopo essere stati in vantaggio per 60 minuti, hanno visto sfumare la vittoria a causa dell'ottavo rigore fischiato contro in questa stagione.
I presenti hanno così descritto cosa è successo all'interno dell'area della Massese: "La palla era tra le mani del nostro portiere. Il capitano Benedini e il loro numero di 19 si dicono qualche parola, poi il 19 finisce a terra e l'arbitro fischia. Rigore ed espulsione con la palla ancora tra le mani del portiere. Nulla?"

Rabbia e delusione sono i sentimenti provati dai giocatori apuani al termine di una buona prestazione, gli stessi del direttore generale Dario Pantera che dopo aver elogiato la squadra e i nuovi arrivati, nel dopo partita ha esternato tutti i suoi dubbi sulla direzione di gara da parte dell'arbitro Niccolai, soprattuto in relazione all'episodio cardine della sfida di oggi.

Ecco le dichiarazioni del d.g. bianconero:

Pantera:"Oggi è un pareggio amaro. Amaro per come è arrivato, perchè forse è un risultato giusto, ma al 92 e 30 secondi, così è veramente amaro. Non c'è rispetto, non mi sembrava ci fossero i presupposti per dare il calcio di rigore."

"Sono arrabbiato non solo per l'episodio del rigore, ma anche per la mancata espulsione del loro capitanoche andava ammonito per la seconda volta al 15' del primo tempo dopo aver preso la palla con le mani. Però ci teniamo la bella prestazione: abbiamo giocato da squadra e da categoria, senza essere leziosi e senza guardare al bel gioco. Dobbiamo arrivare al sodo e fino al 92' ci eravamo arrivati."

"Si pensa a domenica prossima con la speranza che gli arbitri non combinino di nuovo qualcosa. Ma è inutile rammaricarsi, martedi dovremo essere bravi a ripartire e lavorare bene per cercare di vincere contro il Perignano"
Domenica 12 gennaio 2020 alle 17:51:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News