Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Domani torna la Bundesliga. Le regole anti covid

Durante la partita, soltanto i giocatori in campo e l'arbitro e i due guardalinee non indosseranno la mascherina: tutti gli altri sì, inclusi le riserve e l'allenatore

"calcio IGIENICO"
Fuori Provincia - Domani, sabato 16 maggio 2020 comincia l'era del calcio igienico: torna la Bundesliga, ovverosia uno dei primi cinque campionati al mondo (e il primo, tra quelli di alto livello, a ripartire), e indica il senso di uno sport diverso da come lo abbiamo conosciuto. Le cinquanta pagine del protocollo sanitario elaborate dalla Dfl, la Lega calcio tedesca, codificano nei minimi dettagli i comportamenti che le trecento persone ammesse allo stadio (cento sul campo, cento sugli spalti, cento nell'antistadio) devono tenere dal momento in cui escono di casa fino a quello in cui vi faranno ritorno.

Ma è ancora più interessate l'allegato di otto pagine, inviato ai club di prima e seconda serie, che descrive gli atteggiamenti che è caldamente consigliato osservare sul terreno di gioco: non sputare, non bere dalla bottiglia di un compagno, ma soprattutto trattenersi dal festeggiare un gol abbracciandosi, o anche solo dandosi il cinque. "Meglio un contatto con i gomiti o con i piedi" prescrive la Dfl, anche perché "le squadre e i giocatori professionisti saranno sorvegliati anche più del solito dal grande pubblico. Quindi vi esortiamo a comportarvi in modo esemplare". In pratica, l'unico contatto fisico ammesso sarà il contrasto di gioco. Persino durante una sostituzione, è bene che il giocatore che entra e quello che esce si salutino a distanza.

Durante la partita, soltanto i giocatori in campo e l'arbitro e i due guardalinee non indosseranno la mascherina: tutti gli altri sì, inclusi le riserve (sedute a 1,5 metri di distanza una dall'altra) e l'allenatore, che potrà abbassarla per urlare indicazioni, purché in rigoroso regime di distanziamento. I calciatori, perlomeno quelli di casa, sarebbe meglio che arrivassero allo stadio con la propria auto, e in ogni caso i club devono utilizzare più autobus, per evitare assembramenti a bordo. L'ingresso in campo avverrà separatamente: prima una e poi l'altra squadra, in fila indiana. Non ci saranno stette di mano, scambi di gagliardetti, mascotte. I palloni verranno disinfettati prima e durante la partita. Ma è meticolosa la procedura alla quale ogni persona presente allo stadio deve attenersi: i telecronisti saranno separati da una barriera di plexiglass dai loro vicini e lo stesso avverrà durante le interviste. Saranno ammessi 23 giornalisti televisivi e dieci della stampa scritta. In tribuna, la delegazione della squadra sarà di otto membri, quella ospite di quattro. Ma sono ammessi anche otto membri dello staff tecnico. Sul campo, ci saranno 5 arbitri, 22 giocatori, 18 riserve, 20 tra allenatori e i loro collaboratori, 4 raccattapalle, 3 addetti all'igiene, 3 fotografi, 4 medici, 4 uomini della sicurezza e 15 tra cameramen, addetti alla produzione video e alla raccolta dati.

I calciatori non saranno in ritiro permanente, ma e come se: sono caldamente invitati a restare a casa (invito esteso anche ai loro coinquilini: se proprio necessario, possono al massimo uscire per la spesa ma se evitano è meglio), ad avere contatti solo con i conviventi, a non ricevere visite e a disinfettare di continuo il bagno, la cucina, le maniglie delle porte. Le squadre in trasferta dovranno alloggiare in un hotel interamente dedicato a loro, o almeno a un piano riservato. I giocatori si sottoporranno a due tamponi alla settimana, uno dei quali alla vigilia del match: la mattina della partita, il medico sociale deve comunicare alla Lega l'esito negli esami, pena l'annullamento della gara. Se un giocatore dovesse avvertire dei sintomi riconducibili al coronavirus, dovrebbe mettersi subito in autoisolamento. In caso di contagio, solamente la persona coinvolta (oltre ai suoi familiari) dovrebbe osservare la quarantena, ma sul punto spetta alle autorità sanitarie locali la decisione finale: nel caso della Dynamo Dresda, club di seconda serie che ha avuto due elementi infetti, il governo della Sassonia ha infatti messo in isolamento tutta la squadra e i membri dello staff. E la partita contro l'Hannover è stata rinviata, perché il calcio igienico è pur sempre appeso a un filo.

Tv e streaming: il quadro del 26° turno

Sabato 16 maggio
Augsburg-Wolfsburg (ore 15.30): diretta gol Sky Sport Uno e diretta streaming Sky Go.
Borussia Dortmund-Schalke 04 (ore 15.30): diretta Sky Sport Football e diretta streaming Sky Go e Now Tv.
Fortuna Düsseldorf-Paderborn (ore 15.30): diretta gol Sky Sport Uno e diretta streaming Sky Go.
Hoffenheim-Hertha (ore 15.30): diretta gol Sky Sport Uno e diretta streaming Sky Go.
RB Lipsia-Friburgo (ore 15.30): diretta gol Sky Sport Uno e diretta streaming Sky Go.
Eintracht Francoforte-Borussia Mönchengaldbach (ore 18.30): diretta Sky Sport Uno e Sky Sport Football – diretta streaming Sky Go e Now Tv.

Domenica 17 maggio
Colonia-Mainz (ore 15.30): diretta Sky Sport Uno e Sky Sport Football – diretta streaming Sky Go e Now Tv.
Union Berlino-Bayern Monaco (ore 18.00): diretta Sky Sport Uno e Sport Football – diretta streaming Sky Go e Now Tv.

Lunedì 18 maggio
Werder Brema-Bayer Leverkusen (ore 20.30): diretta Sky Sport Uno e Sky Sport Football.

[fonte:Repubblica]

_______________________
ennemor
Venerdì 15 maggio 2020 alle 16:12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Vota il miglior numero 10 della storia della Carrarese


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News