Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Un grande Musetti cede contro Rublev nell'ATP 500 di Dubai

Il tennista carrarese è il primo 2002 riuscito ad entrare nel main draw di un torneo nel circuito maggiore dell'ATP

Un grande Musetti cede contro Rublev nell´ATP 500 di Dubai
Carrara - Appuntamento con la storia per Lorenzo Musetti che ieri ha raggiunto il tabellone principale dell'ATP 500 di Dubai. Il primo del suo anno, 2002, a riuscirci.
Una bella pagina di sport per la nostra provincia oltre che per l'Italia.

Passato dalle qualificazioni grazie alla wild card concessa dagli organizzatori del torneo di Dubai, Musetti è stato sfortunato nel sorteggio che lo ha messo di fronte a un avversario giovane ma temibile: il numero 14 del mondo Rublev. Il tennista russo, classe '97, è la testa di serie numero 6 del tabellone che vede presenti 3 top 10 tra cui il numero 1 al mondo Novak Djokovic.

Una partita ostica, un ostacolo quasi insormontabile per un ragazzo alla prima esperienza tra gli dei del tennis. Il rischio era quello di rimanere congelati dalla tensione di giocare una partita in un torneo così prestigioso contro uno dei tennisti più giovani e lanciati del panorama mondiale.
Un rischio che l'azzurro è stato bravo a superare per mettere in mostra un gran tennis.
Nonostante l'avversario più forte e favorito, infatti, Musetti ha giocato un tennis pregievole che lascia ben sperare per il futuro. Futuro più vicino di quello che si possa pensare.

Il primo set della partita giocata nel campo uno di Dubai è iniziato con il break a favore di Rublev. Ma il diciassettene carrarese non ha tremato e nel secondo game della partita ha subito controbreakkato. Decisivo poi è stato un altro break, nel gioco successivo, che ha consegnato a Rublev il vantaggio mantenuto fino a fine set annullando due palle del controbreak nel quarto gioco.

Un doppio 6-4 che non la racconta giusta sulla partita. Anche nel secondo set il russo è stato costretto a tirare fuori il miglior tennis per portare a casa lun match a cui Musetti era rimasto aggrappato grazie ad un gioco intelligente e ad una grande tecnica.
Musetti ha dimostrato di potersela giocare pure contro giocatori del calibro di Rublev. Ma non solo. Il carrarese ha dimostrato di poter giocare il suo tennis, senza piegarsi contro i colpi a sventaglio del russo.

Si apre, come prevedibile, con una sconfitta la carriera di Musetti nel circuito maggiore. Ma si apre davanti ad un futuro roseo. Un punto di partenza di un percorso iniziato da diversi anni.

NICOLA BONGIORNI


Lunedì 24 febbraio 2020 alle 16:01:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Vota il miglior numero 10 della storia della Carrarese


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News