Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 20.49 del 21 Aprile 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il Piacenza vince a Carrara. Baldini: «Orgoglioso di essere l'allenatore della Carrarese»

"Non perdiamo mai la fiducia. Cerchiamo vittorie che siano il frutto del nostro lavoro, non del caso. Preferirei perdere che vincere senza meritarlo".

I commenti post gara
Il Piacenza vince a Carrara. Baldini: «Orgoglioso di essere l´allenatore della Carrarese»
Carrara - Il Piacenza si impone al Dei Marmi dopo una partita dominata dagli azzurri sul piano del gioco e della personalità. Troppe le occasioni sprecate dalla squadra di Baldini, punita con un gol su calcio piazzato di Pergreffi al minuto 80'. Raddoppio firmato proprio allo scadere da Ferrari, servito perfettamente da Sestu.

Al termine della gara, queste le dichiarazioni dalla sala stampa:

Mister Baldini: "La prima cosa che mi viene da dire oggi è che sono orgoglioso di essere l'allenatore della Carrarese. Quando le cose non vanno per il verso giusto non dobbiamo necessariamente cercare un colpevole, bisogna essere bravi a sfruttare meglio le occasioni quando si ha la partita in mano. Il palo di Maccarone e la palla sbagliata da Tavano? A loro non si può dire nulla: sono stati i migliori in campo. Il risultato di oggi non mi preoccupa, non vedo problemi in questa squadra. I problemi si creano quando non riesci a fare la tua partita e creare occasioni. A fine primo tempo ho detto ai miei che il Piacenza avrebbe potuto vincere solo grazie a un nostro errore o distrazione. Così è andata, ma preferisco perdere le partite in questa maniera piuttosto che vincere quando non lo merito. A un certo punto della gara potevo decidere di cercare di non perderla, mantenendola sul pareggio. Ma quale soddisfazione mi avrebbe dato uno 0-0? La mia più grande soddisfazione come allenatore della Carrarese è veder crescere i giocatori e sapere che la gente torna a casa orgogliosa di questa squadra: oggi è impossibile non esserlo. Noi siamo questi, non perdiamo mai la fiducia in ciò che facciamo. Dobbiamo fare più punti possibili e arrivare in fondo, per cercare di centrare vittorie che devono essere conquiste del lavoro che fai, e non frutto del caso. Giuro che preferirei perdere anzi che vincere come hanno fatto Pro Vercelli ed Entella, ad esempio, qui a Carrara. Scaglia e Caccavallo assenti? Il primo ha subito una botta alla testa cadendo in allenamento, il secondo è ancora alle prese con una lesione di primo grado".

Il direttore sportivo del Piacenza Matteassi: "Quelli di oggi sono tre punti importantissimi. E' un periodo in cui non siamo brillanti e facciamo fatica, nel primo tempo infatti la Carrarese ci ha messo in difficoltà attaccando benissimo la profondità. Il mister ha però capito le difficoltà e con il 3-5-2 siamo riusciti a palleggiare meglio e alla fine a sfruttare questa palla inattiva. Non siamo di certo il Piacenza dell'andata ma siamo riusciti ad ottenere questa importante vittoria che è davvero un'iniezione di fiducia importante. La Carrarese è una grande squadra con elementi importantissimi in attacco. Siamo però stati bravi a tenerli a bada e a portare a casa i tre punti".

Pergreffi (Piacenza), autore del gol del vantaggio: "Sono soddisfatto dei tre punti e di questa vittoria che ci serviva perché dà la possibilità di star bene e di lavorare meglio. Averla centrata contro una squadra come la Carrarese, che a mio avviso ha un attacco stellare per la categoria, la rende ancora più importante. Abbiamo interpretato bene la partita sapendo anche soffrire, specialmente nel primo tempo. Giocare a calcio è anche sacrificio e in questo modo si possono comunque portare a casa le partite. Noi nello spogliatoio siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto e di quello che stiamo facendo, siamo un gruppo coeso. Oggi sapevamo che sarebbe servita la partita chiave per riprendere il cammino che ci aspetta e siamo felici di avercela fatta".

Bentivegna (Carrarese): "Le partite come quella di oggi sono quelle che aiutano a crescere. La sconfitta non deve buttarci giù specialmente dopo una grande prestazione di squadra: dobbiamo anzi guardare sempre gli aspetti positivi. A livello fisico, superato il periodo di infortuni, adesso sto bene e sto cercando di dare il 100% per il mister e per la squadra. Devo lavorare sull'essere più concreto nell'ultimo passaggio e nel tiro, so che il mister si aspetta di più da me e io stesso sono sicuro che posso fare di più. Per quanto riguarda la squadra, l'obiettivo è sempre il solito: vogliamo la Serie B e continuiamo a crederci fermamente.

Mercoledì 13 febbraio 2019 alle 17:53:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News