Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese, sfogo Instagram di Caccavallo

"Non fatemi il paragone con calciatori di A con quelli di C, in questo periodo di crisi mondiale, i calciatori di C molto probabilmente non potranno garantire un qualcosa ai propri figli"

Carrara - La tensione di questi giorni per l'emergenza sanitaria e per il futuro incerto della società, compreso il mondo dello sport comincia a farsi pesante.

Ieri Giuseppe Caccavallo, attaccante della Carrarese si è sfogato in questo modo sul suo profilo Instagram.

"Facciamo una piccola differenza tra la serie A e la serie C. La Juve, in comune accordo con la squadra, ha fatto rinunciare a UN mese e MEZZO di stipendi.
Guadagnano 5-6-7-30 milioni di euro annui ed è giusto che sia così (politici che guadagnano cifre assurde per non far nulla, ancora non abbiamo visto né sentito un taglio di stipendi).
Ma si parla solo di calciatori e BASTA.
Ritorniamo a prima, "altre squadre di A potrebbero prendere esempio dalla Juve" e sicuramente lo faranno, perché hanno le possibilità economiche per farlo e difficilmente, dico difficilmente, possono FALLIRE.
Adesso parliamo della SERIE C, dove la maggior parte dei presidenti non vuole pagare, dove le società che già "prendevano per c**o i calciatori su contratti ridicoli, non pagando indennità ecc" potrebbero e molto probabilmente falliranno.
Non fatemi il paragone con calciatori di A con quelli di C, in questo periodo di crisi mondiale, i calciatori di C molto probabilmente non potranno garantire un qualcosa ai propri figli, non potranno pagare un mutuo. Ricordiamo a tutti che i nostri contratti sono determinati e non pensate che in C si guadagnano soldi, c'è anche chi guadagna 1300 euro al mese.
Probabilmente alla fine di tutto ciò ci ritroveremo senza una società, senza una squadra, senza un posto di lavoro. Tutto questo perché chi dovrebbe tutelare le serie minori non l'ha mai fatto...
Un'ultima cosa, in C l'ultimo stipendio è stato a MARZO e le società, i prossimi stipendi, li pagherebbero a GIUGNO, dopo TRE mesi, adesso chi tutela la serie C quando il 20 giugno il 70% dei presidenti non pagherà lo stipendio? Oppure non troverà un accordo per un taglio, oppure molto più grave che la società di calcio fallirà?
Quando una società di calcio fallisce, i soldi non li prenderai mai e dico mai, perché i pagliacci che dovrebbero tutelarci raccontano solo chiacchiere ma chiacchiere vere...
ADESSO DOVREMMO ESSERE NOI CALCIATORI A FARE RIVOLTA CONTRO I POLITICI, noi almeno regaliamo sorrisi e speranza ad uno o più bambini, VOI e DICO voi che CA**O REGALATE?"


________________
ennemor
Martedì 31 marzo 2020 alle 08:17:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News