Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.26 del 23 Febbraio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese-Pontedera (2-1): le pagelle

i voti agli azzurri
Carrarese-Pontedera (2-1): le pagelle
Carrara - Di seguito le pagelle degli azzurri dopo il successo casalingo di ieri sera contro il Pontedera (2-1):

TOP: LA SQUADRA: Sì, perché in
una giornata difficile come quella di ieri la vittoria vale doppio. Una vittoria che, ci tengono a sottolineare Baldini e i suoi, va dedicata a Francesco Forte e alla sua famiglia. Una vittoria frutto di una comunione di intenti, di uno spirito di gruppo che nella serata di ieri ha davvero fatto la differenza. Difficile scegliere un solo man of the match in circostanze come queste.

FLOP: NESSUNO: per i motivi appena descritti, impossibile anche individuare un "flop" della partita. Questa volta l'applauso va a tutti, all'intera squadra, all'allenatore e al resto dello staff, che oltre ad aver raggiunto un risultato importante per la classifica sono anche riusciti a strappare un sorriso in una giornata tristissima.

Pulidori 6,5: chiamato a difendere la porta azzurra a causa dell'assenza di Forte, colpito da un grave lutto famigliare, seppur non ancora in ottime condizioni fisiche causa infortunio di fine anno, offre una buona prestazione dando sicurezza a tutto il reparto, specialmente nel primo tempo. Qualche brivido nel finale a causa di un uscita un po' avventata che fortunatamente non ha conseguenze.

Ciancio 6: dopo un primo tempo in penombra, che lo vede bloccato in fase di spinta e in ritardo sul alcune coperture, nella ripresa viene fuori il calciatore attento, aggressivo e preciso nelle giocate della prima parte di campionato.

Tedeschi 7: l'esperto centrale pare aver completamente archiviato la brutta giornata di Alessandria e conferma l'ottima prestazione di domenica scorsa contro il Siena. Assieme al compagno di reparto Murolo riesce ad annullare un giocatore fisico e abile nel gioco aereo come De Cenco, compito decisamente non semplice.

Murolo 7: fisicità e aggressività, oltre al carattere che tutti conosciamo, sono le sue armi letali. Grazie a queste riesce a sovrastare De Cenco, con il quale vince quasi tutti gli scontri aerei. Notevoli progressi anche nei ripiegamenti difensivi, soprattutto nei duelli in velocità.

Pasciuti 6,5: è senza dubbio il jolly della Carrarese. Mister Baldini lo schiera a sorpresa terzino sinistro al posto dello squalificato Mignanelli e lui risponde presente: non sbaglia una chiusura e nell'uno contro uno non concede nulla al diretto avversario.

Foresta 7: torna titolare dopo il turno di squalifica e presidia bene il centrocampo per tutti i 90 minuti. Con la grinta e la corsa che lo contraddistinguono, permettendogli di andare a intercettare un gran numero di palloni e di far ripartire la sua squadra, riesce a compensare l'inferiorità numerica a centrocampo, grazie anche all'aiuto del compagno Damiani.

Damiani 7: è diventato il tuttofare del centrocampo ed anche in questa occasione lo ha dimostrato. Arrivato sotto le Apuane per ricoprire il ruolo di regista, si è adattato perfettamente a fare il mediano in un centrocampo a due, mostrandosi abile anche in fase di contenimento e recupero palla. Il tutto condito da un'importante intelligenza tattica che gli permette di leggere prima le giocate dell'avversario.

Cardoselli 7,5: in crescita il centrocampista scuola Lazio che, dopo aver avuto il merito di sbloccare il match contro il Siena, questa volta pareggia i conti dopo il vantaggio granata grazie ad un'autentica magia, andando a deviare in rete con il tacco sinistro il cross di Calderini. Per il resto del match offre ottimi spunti ai compagni.

Calderini 7,5: al momento uno dei giocatori più in forma nella compagine azzurra. Con le sue giocate dalla sinistra si rende sempre pericoloso, la palla dell'1-1 arriva infatti da un suo servizio di prima intenzione dopo una spizzata di Infantino. Nel secondo tempo fa venire i capogiri alla difesa ospite con le sue accelerate. Prima della sostituzione il palo gli nega la gioia personale.

Infantino 6,5: si presenta sul dischetto e trasforma in gol una palla pesante che alla fine del match varrà i tre punti. Solita partita generosa da parte del bomber azzurro, che tuttavia incontra più difficoltà rispetto ad altre occasioni, probabilmente anche a causa del pochissimo spazio concessogli dai centrali granata.

Valente 7,5: il suo è un motore inesauribile. La discesa sulla sinistra in pieno recupero, da vedere e rivedere, ne è la dimostrazione. Dalle sue parti arrivano cross precisi e invitanti. La difesa del Pontedera lo sa, tant'è che il numero 30 viene costantemente raddoppiato.

Mezzoni 6: sostituisce Calderini e va a piazzarsi a sorpresa in posizione offensiva, sulla fascia destra. Poche sbavature per l'esterno scuola Napoli, che partecipa al finale "di sacrificio" della squadra a difesa del vantaggio.

Maccarone 6: ha il compito di tenere la squadra alta dopo l'uscita dal campo di Infantino e tutto sommato lo svolge bene. Peccato per qualche palla mal gestita, ma negli ultimi minuti di match non era facile contrastare l'aggressività di un Pontedera alla disperata ricerca del pari.

Agyei sv: partecipa alla fase finale di partita dando un buon contributo in termini di quantità.

Baldini 8: tiene la sua squadra unita e compatta in una giornata difficile a causa del lutto di uno dei suoi giocatori. Sceglie inoltre di rinunciare al turnover per schierare la migliore formazione in vista di uno scontro diretto importantissimo da cui alla fine esce vittorioso.

Giovedì 23 gennaio 2020 alle 07:30:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-

FOTOGALLERY



























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News