LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese-Pisa 2-3: le pagelle degli azzurri

Tante sufficienze nonostante l'incredibile rimonta subita

Carrarese-Pisa 2-3: le pagelle degli azzurri
Carrara - Va in archivio anche la tredicesima giornata di Serie C. Il Pisa vince al "Dei Marmi" con una rimonta incredibile. Questa sarà senza dubbio la giornata più difficile per fare le pagelle, gli azzurri fino al pari dei nerazzurri avevano la partita in mano con gli ospiti che avevano costruito poco o nulla e non si erano quasi mai visti dalle parti di Moschin; fatto sta che hanno strappato i tre punti e sono saliti in solitaria al terzo posto.

Moschin 4.5: il portiere azzurro non ripete la bella prestazione di lunedì sera contro l'Alessandria e incappa in una giornata no. Nel primo tempo è bravo su Di Quinzio poi il black-out al 40' st quando si addormenta e temporeggia troppo su una rimessa, restuituita dal Pisa. Eusepi va in pressing, entra in possesso della sfera, ringrazia ed insacca. Proteste della panchina azzurra ma gol regolare, ingenuità del portiere ma forse il bomber del Pisa è stato anche troppo “navigato” se così vogliamo dire, soprattutto se si pensa che la ripresa del gioco da rimessa laterale era avvenuta dopo un infortunio e forse ci si aspettava maggiore fair-play. Da qui in poi sono saltati tutti gli schemi, i nerazzurri, rinvigoriti dopo una partita sottotono, hanno trovato anche il gol del sorpasso.

Agyei 6,5: torna titolare, questa volta Baldini fa riposare Rosaia. Il centrompista ghanese fa legna in mezzo al campo e alterna anche buone trame in costruzione, talvolta rischia la giocata, ritardandola, ma ne esce sempre bene.

Cason 6: tutto tranquillo fino all'inserimento di Eusepi. Il 23 bianco mette in difficoltá tutta la retroguardia azzurra. Ha la colpa di farsi bruciare da Masucci sul 3-2 ma nel complesso prestazione da sufficienza.

Tentoni 6: gli toccano Di Quinzio e Masucci. Più impegnato nel difendere che nel proporsi. La sua partita è comunque molto ordinata e senza sbavature

Coralli 5: questa sera, anche con la Carrarese vittoriosa, il “cobra” non sarebbe arrivato alla sufficienza. Meno incisivo del solito, forse i pochi minuti giocati ultimamente hanno inciso. Resta il fatto che conquista un bel rigore, ma una volta sul dischetto vanifica il buon lavoro svolto spedendo in curva. Nel finale di tempo non approfitta di una buona palla per fare il 2-0. Esce nella ripresa per far spazio a Cais. Rimandato!
Dal 17' st Cais 5,5: l'attaccante questa sera incide meno rispetto alle ultime apparizioni. Solito dinamismo, ma cestina un buon contropiede.

Tavano 6,5: quando serve la zampata del bomber, Tavano c'è sempre. Settimo sigillo che purtroppo non porta punti ma conferma lo stato di grazia delle ultime settimane. Bocca di fuoco.

Biasci 7: ha giá vestito la casacca nerazzurra e sente molto il match. Viene dirottato da Baldini ad agire alle spalle di Coralli e al primo momento buono trova lo strappo che cambia la partita. Scatto prorompente e gol da cecchino traffiggendo Petkovic in uscita. Ormai è una certezza, difficile farne a meno.

Benedetti sv: subito out per un problema alla spalla
Dal 1' pt Cazè 6.5: si mette accanto a Cason e sembra non subire l'entrata a freddo. Più ordinato e preciso del solito, sembra aver riacquisito fiducia e gioca con maggiore tranquillità.

Cardoselli 6,5: seconda consecutiva da titolare per il centrocampista scuola Lazio, buona prova di sostanza e corsa. Nonostante sia tra i più giovani in campo, lotta alla pari con l'esperto centrocampo pisano
Dal 6' st Rosaia 6: parte dalla panchina dopo 11 da titolare, nella ripresa subentra a Cardoselli continuando il lavoro svolto fin lì dal compagno.

Possenti 6,5: bella gara quella disputata dal terzino sinistro. E' l'unico nel ruolo in tutta la rosa, ma non è certo appagato del fatto di non avere concorrenza, è il classico giocatore di “striscia” sul quale puoi sempre contare. Forse non arriverà a prendere 8 ma difficilmente scende sotto il sei.

Vassallo 6: Ci ha abituato ad essere un attaccante aggiunto e all'occorrenza assist man. Oggi è meno intraprendente del solito, complici anche i raddoppi sistematici della difesa pisana.

Baldini-Antonucci 6,5: il mister cambia solo due pedine dopo la vittoria di lunedì sera: fuori Rosaia e Piscopo dentro Coralli e Cardoselli. L'attaccante non è tra i migliori ma resta il fatto che nei primi 45' la Carrarese si procura un rigore, passa in vantaggio e spreca l'occasione del raddoppio con il Pisa rilegato a comparsa. Nel secondo tempo il raddoppio, poi Eusepi accorcia le distanze, i nerazzurri crescono, subentra la paura, topica di Moschin e saltano gli schemi, la Carrarese perde la testa e subisce il terzo gol da Masucci. Anche questa sera c'è stato l'avvicendamento tra i due tecnici, in anticipo rispetto al solito ma non possiamo attribuire a questo la sconfitta, anche perchè in altre occasioni è andata diversamente. L'approccio è stato ottimo, quindi il lavoro settimanale in vista della partita ha funzionato bene, lo svolgimento idem ma dopo il due a due la squadra ha perso la testa, segno come ha detto Baldini in conferenza di una squadra che deve ancora crescere ed imparare a gestire emotività e partite. Forse la panchina è un pochino corta non nei numeri ma nella varietà, soprattutto visto che questa Carrarese per vincere deve andare a mille all'ora.
Venerdì 10 novembre 2017 alle 01:16:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News