Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese-Pergolettese (3-0): le pagelle

Tavano e Calderini male. Difesa di ferro. Bomber Infantino a pieni voti.

i voti agli azzurri
Carrarese-Pergolettese (3-0): le pagelle
Carrara - Partita a due facce per Murolo e compagni: primi 45 minuti anonimi (nonostante il vantaggio per 1-0) e un secondo tempo vivace e da squadra vera. Al 40' Baldini capisce che qualche meccanismo non funziona e interviene con tre sostituzioni che si riveleranno decisive.

Di seguito le pagelle degli azzurri:

FORTE: 6. Commette solo un errore in uscita alta nel primo tempo. Per il resto, nessun intervento degno di nota. Gestisce al meglio l'ordinaria amministrazione. PRATICAMENTE INOPEROSO.

CIANCIO: 7. Il numero 23 azzurro gioca una partita attenta, prima come terzino sinistro e poi a destra, dopo l'uscita di Mezzoni. Nel secondo tempo, con le squadre più lunghe e aperte, fa vedere qualche sgroppata sulla fascia. JOLLY.

TEDESCHI: 6,5 . Insuperabile nei duelli aerei, nel primo tempo soffre tuttavia la rapidità di Malcore. Nella ripresa assieme a Murolo annulla praticamente l'attacco ospite. EFFICACE.

MUROLO: 6,5 Nel primo tempo lui e Tedeschi devono neutralizzare il dinamismo di Malcore, che riesce a tratti a seminare il panico nell'area degli azzurri. Nel secondo tempo giganteggia in tutto il reparto difensivo. MURO.

MEZZONI: 5. Offre pochissimi spunti offensivi e insieme a Calderini sulla fascia destra non riesce a creare grossi grattacapi agli avversari. Viene sostituito dopo 40 minuti di gioco. SPENTO.

DAMIANI: 6. Per la prima volta viene impiegato in un centrocampo a due e deve giocare una partita più di quantità che di qualità. Nel secondo tempo, con il passaggio ad un centrocampo a tre, si fa vedere di più in fase offensiva e offre palle interessanti al reparto avanzato. PROMOSSO.

FORESTA: 7: Dopo aver saltato Gozzano torna titolare e riprende a fare ciò che meglio gli riesce: il motorino del centrocampo. Intercetta come sempre un gran numero di palloni e corre dall'inizio alla fine senza dare segnali di cedimento. Peccato per il gol divorato a tu per tu con il portiere nel primo tempo. INSTANCABILE.

CALDERINI: 5. Confermato titolare, non riesce questa volta a essere incisivo sulla fascia, anche a causa della scarsa intesa con Mezzoni. Baldini lo sostituisce ancora prima dell' intervallo. SCOLLEGATO.

INFANTINO: 8: Due tiri, due gol. Un cecchino in area di rigore. Attaccante completo, capace di realizzare in qualsiasi maniera. INFALLIBILE.

MACCARONE 6,5: Questa volta gioca alle spalle della punta, come trequartista, in una posizione inusuale per lui. Nel primo tempo è costretto a giocare molto lontano dalla porta, ma si sacrifica in maniera encomiabile per i compagni. IN CRESCITA.

TAVANO: 4,5. Un Ciccio Tavano, quello visto oggi, decisamente lontano dal bomber da 37 gol in due stagioni. Non entra mai nel vivo del gioco e viene costantemente anticipato. GIORNATA NO.

MIGNANELLI: 7. Entra al posto di Mezzoni e sulla fascia sinistra macina chilometri su chilometri, abbinando corsa a tanta, tanta qualità. DECISIVO.

MANNEH: 6,5. Prende il posto di Tavano e con la sua velocità e il suo dinamismo mette in difficoltà tutto il reparto difensivo della Pergolettese. Sfiora anche il gol in 2 occasioni. SPINA NEL FIANCO.

VALENTE: 7. Sostituisce Calderini e, nonostante sia reduce da un piccolo infortunio, contribuisce alla vittoria in maniera determinante. E' lucido sia nel fornire ad Infantino la palla del 2 a 0 che nel realizzare il terzo gol azzurro dopo una serpentina in area di rigore. PREZIOSO.

CARDOSELLI: 6. Va a rafforzare il centrocampo sostituendo un ottimo Maccarone. Pochi palloni giocati ma tanta corsa per dare profondità ed equilibrio alla squadra. SUFFICIENTE.

AGYEI: sv. Entra a pochi minuti dal termine. Nei prossimi mesi sarà un'altra pedina preziosa per il centrocampo azzurro.

BALDINI: 6.5. Le tre sostituzioni effettuate al 40esimo mandano un duplice messaggio. Da una parte, il tecnico ammette di avere scelto gli interpreti sbagliati per scendere in campo dal primo minuto; dall'altra, c'è l'intenzione di dare una scossa immediata alla squadra, senza aspettare l'inizio del secondo tempo. Ed effettivamente, gli ingressi di Mignanelli, Valente e Manneh volgono la partita a favore degli azzurri. In conferenza stampa ammette di aver preso quella decisione per seguire l'istinto ed evitare così qualunque rimpianto. PASSIONALE.
Domenica 13 ottobre 2019 alle 21:24:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News