Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.18 del 21 Agosto 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese, il "Puma" Varone: «Contro la Pro vogliamo vincere. Siamo forti quanto loro»

«Ho scelto Carrara tra diverse proposte anche dalla B. Baldini grande allenatore e uomo vero»

L'intervista
Carrarese, il `Puma` Varone: «Contro la Pro vogliamo vincere. Siamo forti quanto loro»
Carrara - E' arrivato sotto le Apuane qualche settimana fa e ha già conquistato mister e tifosi: Ivan Varone è andato a colmare il vuoto a centrocampo in seguito all'infortunio di Foresta e sembra essersi ormai assicurato un posto fisso tra i titolari. Intervistato ai microfoni de La Voce Apuana, il "Puma" spiega la sua scelta di contribuire alla causa azzurra e commenta la fase di campionato che sta vivendo la Carrarese:

Ivan, sei uno dei nuovi arrivati da questo mercato invernale. Nelle ultime due stagioni hai vestito le maglie di Ternana e Cosenza in Serie B. Cosa ti ha convinto a scendere di categoria per prendere parte al progetto della Carrarese?
Mi sono accorto fin dall'inizio che qui c'è voglia di arrivare in alto, con un grande allenatore e con compagni di squadra forti. Prima di arrivare ho sentito Peppe (Caccavallo, ndr.), mio grande amico, che mi ha convinto definitivamente, rifiutando altre proposte anche dalla Serie B. Ho deciso di fare questa scommessa con me stesso e ne sono contento.

Sei entrato facilmente nei meccanismi del gioco di mister Baldini, trovando subito posto tra i titolari e giocando sia come mediano nella coppia di centrocampo sia in posizione più avanzata, come trequartista. Come ti trovi a interpretare questi ruoli?
Mi trovo bene. Le mie caratteristiche mi permettono di fare entrambe le fasi, anche se sono una mezzala più offensiva che si inserisce negli spazi e che qualche volta trova il gol. Mi trovo bene sia nel centrocampo a due sia come trequartista, un ruolo che mi piace molto. Ovviamente mi adatto alle richieste del mister, cercando di fare il meglio che posso.

Dopo due vittorie dal tuo arrivo a Carrara domenica scorsa è arrivata la prima sconfitta del 2019. Cosa non ha funzionato a tuo avviso a Busto Arsizio?
E' stata questione di episodi. Avevamo interpretato bene la partita nei primi venti minuti, il primo gol però ci ha tagliato le gambe. Prima che finisse il primo tempo abbiamo poi subito un rigore e dopo non è facile recuperare. Considerando poi che stava nevicando, in campo si faceva davvero tanta fatica. La Carrarese è una squadra che gioca a calcio, la Pro Patria è abituata a giocare diversamente e le condizioni del campo non l'hanno limitata quanto hanno limitato noi.

Domenica invece vi attende una sfida importantissima contro la capolista Pro Vercelli. Uno scontro diretto, da preparare e interpretare nella giusta maniera...
Penso che sia una partita che si prepara da sola. Tutti conosciamo l'importanza di questa sfida e non c'è bisogno di aggiungere altro, dobbiamo sempre avere le motivazioni giuste e giocando contro la prima saranno ancora più forti. Vogliamo vincere.

Domanda secca: siete forti quanto lo sono loro?
Per me sì. Aggiungo che noi abbiamo anche la fortuna di avere un grande allenatore e soprattutto un uomo vero, uno di quelli che nel calcio purtroppo si fatica a trovare.

Venerdì 1 febbraio 2019 alle 10:02:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News