Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.01 del 22 Novembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Carrarese-Alessandria (1-1): le pagelle

I voti agli azzurri dopo il pareggio casalingo contro l'Alessandria.

le pagelle
Carrarese-Alessandria (1-1): le pagelle
Carrara - Carrarese-Alessandria 1-1: gli azzurri, in vantaggio grazie al gol di Valente, commettono un'ingenuità che porta al pareggio ospite allo scadere della prima frazione di gioco. Nel secondo tempo qualche occasione da una parte e dall'altra, ma il risultato rimane fermo sul pari.
Di seguito riportiamo le pagelle della squadra di Silvio Baldini, di cui la nostra redazione si occuperà, al termine delle partite casalinghe, fino alla fine del campionato:

Forte: 5. Provvidenziale sul tiro ravvicinato di Arrighini nei primi minuti di gioco ma colpevole assieme a Mezzoni dell'errore che ha consentito all'Alessandria di pareggiare i conti al termine del primo tempo. RIMANDATO.

Mezzoni: 5. Ottima corsa e dribbling, ma l'errore commesso insieme a Forte ha condizionato fortemente la partita ed il risultato finale. Baldini sceglie di sostituirlo a fine primo tempo. ALTALENANTE.

Tedeschi: 6. Sebbene non sia stilisticamente elegante, ogni sua giocata difensiva è efficace al punto giusto. OPERAIO.

Murolo: 6. Peccato per un paio di interventi troppo aggressivi, uno dei quali gli è quasi costato la doppia ammonizione. Per il resto, gioca la sua solita partita mettendo in campo grinta, fisicità e soprattutto esperienza. GIGANTE.

Ciancio: 6. Impiegato come terzino sinistro in emergenza, è costretto a farsi vedere poco in fase offensiva, ma presidia bene la sua fascia di competenza. DUTTILE.

Foresta: 6,5. Mezzo punto in più per la grinta e la tenacia messa in campo per 90 minuti nonostante la condizione fisica non sia ancora la migliore. Il brutto infortunio è ormai un lontano ricordo. GUERRIERO.

Damiani: 6,5. Abbina eleganza e forza, abile sia in fase di costruzione che di interdizione. Nonostante la giovane età mostra una elevata personalità. Potrebbe essere lui in futuro il faro del centrocampo azzurro. BRILLANTE.

Cardoselli: 5,5. Rispetto alla prima giornata mostra un miglioramento, ma è ancora lontano dalla condizione fisica ottimale. Non riesce ad accendere gli attaccanti con le sue verticalizzazioni. SPENTO.

Valente: 7. Il migliore degli azzurri, a prescindere dal gol realizzato che, comunque, è da vedere e rivedere. Sulla fascia sinistra semina il panico, soprattutto nel primo tempo, in cui riesce spesso a superare in dribbling il diretto avversario e ad entrare in area creando numerosi pericoli. MOTORINO.

Caccavallo: 6. Nel primo tempo viene impiegato come falso nueve ma incontra numerose difficoltà a giocare il pallone, considerata la fisicità della difesa alessandrina. Nel secondo tempo torna nel suo ruolo, da esterno destro, e da quella parte crea maggiori difficoltà alla difesa ospite. SUFFICIENTE.

Bentivegna: 5. Da un giocatore delle sue potenzialità ci si aspetta molto di più. Come a Pontedera, non riesce a creare grossi grattacapi alla difesa avversaria, ostinandosi spesso su giocate individuali. Viene costantemente anticipato e non entra mai nel vivo del gioco. EVANESCENTE.

Pasciuti: 6. Sostituisce Mezzoni all'inizio della ripresa e viene impiegato come terzino destro. Dimostra tutta la sua esperienza, soprattutto in fase difensiva, dove risulta sempre efficace. DILIGENTE.

Tavano: 5,5. Entrato al posto di Cardoselli, riceve pochi palloni giocabili e non riesce a essere incisivo. Non sfrutta al meglio l'incertezza difensiva di Dossena e Valentini che avrebbe permesso alla Carrarese di realizzare il 2 a 1. POCO SCALTRO.

Manneh: 6. Sostituisce un applauditissimo Valente e si fa notare per due scatti sulla fascia sinistra, culminati con due cross che mettono in apprensione la retroguardia ospite. SCATTANTE.

Maccarone: 6. Sostituisce uno spento Bentivegna e fa vedere buone cose. Lotta su tutti i palloni cercando di prendere falli importanti e di far salire la squadra. IN CRESCITA.

Mister Baldini: 6. Capisce le difficoltà del momento e passa ad uno schieramento diverso rispetto a quello che si vede di solito, adattando la sua squadra all'avversario di turno. La mossa di un centrocampo a tre è per il mister quasi una novità che, alla luce del primo tempo disputato, risulta ben pensata. Alla fine dei primi 45 minuti sostituisce un Mezzoni in difficoltà inserendo al suo posto l'esperto Pasciuti. SAGACE.
Domenica 1 settembre 2019 alle 21:47:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News