Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.26 del 23 Febbraio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Quinto posto non ci rispecchia. Dopo il Monza ci siamo noi»

Carrarese, parla il terzino Daniele Mignanelli: «Ritrovata la cattiveria che ci era mancata in diverse occasioni»

L'INTERVISTA
«Quinto posto non ci rispecchia. Dopo il Monza ci siamo noi»
Carrara - Arrivato nel mercato estivo dopo una stagione a Viterbo, l’esterno difensivo Daniele Mignanelli è ormai una delle certezze della Carrarese di Baldini 3.0. Dopo la crisi di risultati e il momento di riflessione del tecnico azzurro, la squadra marmifera è tornata ad ingranare ottenendo due vittorie su due contro Pro Vercelli e Juventus U23. E d’altra parte si sa, quando il collettivo funziona, il singolo riesce a mettere in mostra tutta la sua qualità. Lo confermano le prestazioni di spessore nelle ultime gare del mancino classe ’93, cui abbiamo chiesto di commentare il momento della compagine azzurra:

Daniele, la Carrarese arriva da due successi consecutivi. Quale pensi sia stato l’ingrediente principale di queste vittorie?
Nella settimana turbolenta post Albinoleffe-Carrarese c’è stata una scossa che ci ha permesso di compattarci, ritrovando quella cattiveria che in diverse occasioni ci era mancata. Penso infatti che uno dei nostri “difetti” sia che, nonostante sappiamo di essere molto forti, non riusciamo sempre ad esprimere a pieno il nostro valore. E soprattutto, nei momenti di difficoltà ci abbattiamo eccessivamente, invece di ritrovare subito la spinta necessaria a rialzarci. Mi vengono in mente alcune partite, tra cui quella contro l’Albinoleffe, in cui dopo aver subito un gol non c’è stata da parte nostra la risposta giusta, la reazione che serve per ribaltare il risultato.

Al termine di Juventus-Carrarese mister Baldini ha affermato che la squadra di Pecchia, priva di un proprio stadio e un proprio pubblico, può per questo incontrare più difficoltà a fare risultato. Ti senti di condividere?
Sono d’accordo. Al Moccagatta il clima era quello di una partita amichevole. La Juventus ha giocatori validi, spinti soprattutto dall’obiettivo di una chiamata nella squadra A, come già accaduto ad alcuni di loro. Non credo che il loro primo interesse siano i playoff o la vittoria del campionato. Poi c’è questo fatto che soffrono l’assenza di un pubblico, e questo potrebbe mandarli ulteriormente in crisi quando si trovano a giocare in un ambiente dove la squadra di casa è supportata da molti tifosi.

La classifica dice Carrarese quinta a 30 punti. Pensi che questa posizione rispecchi le vostre potenzialità?
Per me no. Sono dell’idea, già da prima che arrivassi qui a Carrara, che dopo il Monza la Carrarese è la più forte. Il secondo posto è assolutamente alla nostra portata ed è a quello che puntiamo. Finora abbiamo fatto un po’ di fatica e non siamo riusciti a esprimere a pieno le nostre potenzialità, buttando via punti che avrebbero potuto portarci più in alto rispetto a dove ci troviamo ora.

Essendo giunti praticamente al termine del girone di andata puoi trarre delle conclusioni anche a livello personale: quanto ti senti soddisfatto di questa prima parte di stagione?
Sono abbastanza contento, ma so che posso dare di più. C’è da dire che il lavoro di Baldini è molto diverso da quello che solitamente si fa in altre piazze, serve quindi un po’ di tempo all’inizio per abituarsi. Da qualche partita, comunque, mi sento meglio e più in forma rispetto a inizio campionato.

Vi attendono due gare casalinghe: l’obiettivo è ovviamente fare risultato pieno in entrambe. In quale delle due pensi che troverete più difficoltà?
Credo che sarà più dura quella di sabato sera, contro la Pianese. Loro hanno obiettivi diversi dai nostri ma non vanno sottovalutati, li ho visti giocare in alcune partite tra cui quella contro il Monza, che nel loro stadio ha pareggiato. Ognuno cerca di arrivare al proprio obiettivo il prima possibile e loro verranno qua cercando di strappare punti a una squadra forte. Noi non dobbiamo guardare la classifica e tanto meno sottovalutare il nostro avversario. Con il Pontedera? Quando incontri squadre che si trovano in alta classifica gli stimoli vengono da soli.
Giovedì 12 dicembre 2019 alle 11:13:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-

FOTOGALLERY



























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News