Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Domenica puntiamo alla riapertura parziale del Dei marmi»

Stadio riaperto, incontro a porte chiuse: la stampa esclusa dal confronto coi tifosi

«Domenica puntiamo alla riapertura parziale del Dei marmi»
Carrara - Con ogni probabilità partita contro il Novara si giocherà al dei Marmi. Stamattina l'assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi e il sindaco Francesco De Pasquale hanno incontrato una delegazione di tifosi della Carrarese, insieme all'amministrazione delegato Iacopo Pasciuti. La stampa, però, non è stata invitata. Anzi, è stata lasciata fuori dalla porta. Ancora una volta l'amministrazione ha preferito un confronto senza contraddittorio. Altro che "palazzo di vetro".

La riapertura interesserebbe solo la curva nord, la curva sud (dove però verrebbe data priorità ai tifosi della Carrarese) e la gradinata. Capienza complessiva, 2mila persone. Per la tribuna saranno necessari lavori più lunghi e complessi. Avranno precedenza 200 abbonati, gli gli altri 1500 biglietti saranno venduti. "Abbiamo fatto tutto il possibile per la messa in sicurezza e la riapertura parziale per lo stadio in vista di domenica – ha dichiarato Raggi – per consentirla dobbiamo però effettuare dei lavori che contiamo di ultimare in tempo. Attendiamo solo conferma degli enti competenti che sono già stati sollecitati." Parliamo dunque di un'apertura in deroga. "Sarebbe derogata solo parte relativa alle prescrizioni del Coni, se invece persistessero difformità su sicurezza non se ne parlerebbe nemmeno." L'importo complessivo dei lavori necessari alla riapertura parziale è di circa 200mila euro. Comunque non ci sono alternative all'utilizzo del Dei marmi, che sia a porte aperte o a porte chiuse: non c'è altro stadio disponibile.

A che punto siamo, dunque, coi lavori? "Per il momento sono stati effettuati quelli relativi alla sicurezza antincendo – prosegue Raggi – poi è stato rifatto l'impianto gas; sono state effettuate le modifiche richieste; impianto di illuminazione; è stata portata a termine la messa a terra dell'impianto elettrico; sono state fatte le indagini e le prove tecniche sulla resistenza dei parapetti, che hanno dato esiti positivi."

Il 15 settembre 2017 i vigili del fuoco avevano raccomandato per iscritto a piazza 2 giugno un aggiornamento istruttorio della commissione di vigilanza in primis per la questione dei varchi, poi per quelle relative a capienza, gruppo elettrogeno, palestra. Il 20 settembre il dirigente Guirardo Vitale aveva sollecitato il settore lavori pubblici e l’assessore allo sport a convocare la commissione. Non è che questi segnali sono state sottovalutate? L'amministrazione era convinta che lo stadio fosse a norma? "Non è che lo pensassimo, sono le carte a dirlo – è la replica di Raggi – la Commissione del 2015 aveva stabilito che lo stadio agibile. Non pensavamo si trattasse di un'emergenza, eravamo convinti di avere il tempo di fare i lavori; poi sicuramente siamo stati troppo lenti. Ci arrivano lettere un sacco di giorni da tutti gli enti; prima di sconfessare quanto certificato dalla propria stessa amministrazione c’è bisogno di elementi fondati. Non è che si possa mettere in discussione tutta la mole di documenti prodotta dal comune. La percezione era che le problematiche fossero sotto controllo, sia sul fronte palestrina che su quelli di impianti e varchi."

Il presidente del consiglio comunale Michele Parla ha detto la sua sulla questione consiglio comunale: "A differenza di quanto ho letto sulla stampa, non ne è mai stato previsto uno a tema stadio né mai mi è stato chiesto di convocarlo. Era stata ventilata la data dell'8 in conferenza dei capigruppo a settembre, poi basta."
Martedì 9 ottobre 2018 alle 13:55:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News