Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.24 del 20 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Una discarica abusiva a Miseglia. «È pericolosa, situazione insostenibile»

La denuncia arriva da Dennis Vatteroni di Articolo Primo: «Nuoce alla salute dei residenti. Area da ripulire velocemente»

appello all'amministrazione
Una discarica abusiva a Miseglia. «È pericolosa, situazione insostenibile»
Carrara - «Articolo Primo, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, sta monitorando la situazione delle frazioni montane, incontrando cittadini profondamente attaccati alle proprie radici e ai propri paesi, che lamentano uno stato di assoluto abbandono del territorio, a partire dalle strade di accesso, e accusano l’amministrazione comunale di una scarsa presenza. Sarà pure colpa di questo momento storico, dove il rispetto per il prossimo e per il bene comune ha ceduto il passo a un analfabetismo emotivo e non solo linguistico, che ha generato una deriva comportamentale e culturale, ma ciò che abbiamo visto non è giustificato». Si apre con queste parole la nota di Dennis Vatteroni dell'associazione Articolo Primo, che segnala la presenza di una discarica abusiva nella frazione montana del comune di Carrara.

«Risalendo via dei Campi – afferma – in prossimità delle case popolari, ci siamo trovati di fronte a una discarica a cielo aperto, purtroppo ben visibile anche ai turisti di passaggio, non osiamo immaginare cosa potranno pensare di Carrara stessa con questo pessimo biglietto da visita. I residenti raccontano che dopo vari interventi di Amia per rimuovere sporcizia e materiale ingombrante la situazione è tornata ad essere insostenibile, con detriti inerti di calcestruzzo, vetri sparsi, parti di ciclomotori e immondizia di vario tipo, generando una pericolosa discarica abusiva, che nuoce all’ambiente e alla salute degli abitanti di Miseglia, un problema da affrontare con urgenza e rapidità».

«L’amministrazione comunale – chiede Vatteroni – si faccia carico di ripristinare una situazione di legalità e si adoperi per installare telecamere di videosorveglianza utili, come già fatto in altre parti del territorio carrarese, per punire e reprimere chi non rispetta il bene comune, la salute dei suoi concittadini e il lavoro svolto da Amia per tenere pulite e in ordine queste realtà.
Auspichiamo si possa intervenire con celerità per ripulire l’area e in attesa di interventi strutturali a medio termine crediamo sia opportuno attivare un pattugliamento costante della polizia municipale così da scoraggiare questo preoccupante fenomeno».

«Continuando la passeggiata in compagnia degli abitanti di Miseglia, lungo la strada principale, che porta alle cave, – aggiungono da Articolo Primo – abbiamo notato diverse panchine rotte, logore dal tempo e dalle intemperie, oramai inutilizzabili e da sostituire, perché sono una parte importante della vita del paese, qui si ritrovano famiglie e anziani per socializzare e godere di un momento di refrigerio, inoltre vengono spesso usate anche dai turisti, che si fermano nella vicina area di sosta prima di salire al monte. Articolo Primo persegue la più ampia partecipazione possibile per la vita e il benessere comune di tutto il territorio apuano, in questo momento riteniamo le frazioni a monte una priorità, quindi continueremo questo percorso di incontri e “passeggiate d’ascolto” per osservare da vicino ogni criticità, temendo che analoghi abusi siano presenti anche in altre realtà montane, dove l'attenzione spesso viene meno e porta a situazioni di illegalità».
Martedì 28 agosto 2018 alle 20:47:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News