Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.58 del 16 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Tumori, Lapucci: «Estendere il Registro anche a Massa e Montignoso»

Il consigliere di Forza Italia: «Bocciata dal Consiglio di Carrara la mia richiesta. Sarebbe stato importante portare questo strumento anche negli altri due comuni di costa»

«maggiore efficacia»
Tumori, Lapucci: «Estendere il Registro anche a Massa e Montignoso»
Carrara - «La mozione della maggioranza per l'Istituzione del Registro Tumori, durante l'ultimo Consiglio comunale di Carrara, ha dimostrato la preoccupante e sterile propaganda del Movimento 5 Stelle». Lo sostiene il consigliere di Forza Italia Lorenzo Lapucci.

«La mozione presentata – ha scritto Lapucci – che di fatto ha ripreso il Registro Tumori istituito dalla Regione Toscana nel 2005 su tutto il territorio regionale (RTRT), non ne ha saputo cogliere però l'importanza sostanziale che verte sull'inserimento continuo ed aggiornato di dati su incidenza, mortalità, sopravvivenza per tutti i tumori e specifiche sedi tumorali presenti nei territori di Area Vasta, al fine di sorvegliare l’andamento della patologia oncologica ed intervenire su cura e prevenzione. Considerato che le informazioni raccolte dagli studi epidemiologici del nostro territorio da parte di RTRT avrebbero consentito di acquisire un maggior numero di dati sui rischi ed i percorsi diagnostico-terapeutici a livello locale, avevo presentato un emendamento alla mozione dei 5 Stelle affinché oltre Carrara tale Registro fosse esteso anche agli altri due Comuni di Costa facenti parte della Conferenza Zonale (Massa e Montignoso) al fine di rafforzarne la valenza. Nell'emendamento richiamavo la recente nomina di Presidente della Conferenza zonale del sindaco De Pasquale per l’importante ruolo di indirizzo che tale incarico esercita nell’ambito della Sanità locale. Di fatto chiedevo l'impegno del sindaco ad invitare i membri della Conferenza zonale tra cui anche l'Asl Toscana Nord Ovest, ad istituire un Registro Tumori Airtum per i tre Comuni della zona Apuana, modificando la richiesta del gruppo di maggioranza che lo prevedeva per il solo Comune di Carrara. La discussione portata avanti dalla maggioranza sull'emendamento ahimé si sostanziava, anziché sull'importanza di monitorare la distribuzione ed il numero delle malattie neoplastiche sull'intero territorio della zona Apuana, al fine di programmare specifici interventi di prevenzione e programmazione sanitaria, sull'infelice uscita del sindaco De Pasquale che interveniva dicendo “non è possibile deliberare qui per gli altri Comuni!”. Chiarito a fatica, per la mancanza di acutezza diffusa dei 5 Stelle, che l’emendamento era un chiaro segnale di contributo costruttivo alla maggioranza a favore della mozione e che era legittimo nel contenuto, tacciandomi la maggioranza in toto di non sapere di cosa stessi parlando, ha dimostrato tutta l'arroganza e l'incapacità politica praticata. La gravissima posizione tenuta dalla maggioranza e dal sindaco infatti è estremamente preoccupante soprattutto in merito alla recente nomina di Presidente della Conferenza Zonale, per la palese mancanza di consapevolezza e competenza da parte di De Pasquale in merito “alla nuova responsabilità” attribuitagli. A 15 mesi dall’insediamento dell'amministrazione 5 Stelle il completo immobilismo sul fronte sanità è evidente, votare a favore all’emendamento da me presentato, poteva essere il primo importante atto di indirizzo politico da parte di De Pasquale in qualità di Presidente della Conferenza Zonale delle Apuane, a tutela dei malati oncologici del territorio Apuano, ma lui stesso e la sua maggioranza a tutt’oggi, non sanno di cosa si stava parlando».
Lunedì 22 ottobre 2018 alle 16:49:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News