Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.26 del 21 Maggio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Stadio, Martinelli bacchetta il capo della Serie C. Ghirelli: «Problemi non così complicati»

Su Fb il dibattito tra il vicesindaco e il presidente della Lega Pro. «Ha toppato, non si esce in questo modo nei confronti di un'istituzione pubblica». «Le responsabilità del passato ci sono, ma ora sta ai nuovi l'obbligo di dare soluzioni»

caos "dei marmi"
Carrara - Dopo le parole di fuoco del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, all'indirizzo del Comune di Carrara sulla vicenda stadio, il dibattito tra il numero uno della Serie C e il vicesindaco Matteo Martinelli si è spostato sui social e in particolare sul profilo facebook di Martinelli.

In seguito alla pubblicazione della nota di Ghirelli in cui si affermava che «tutti sono stati pronti a dare una mano tranne il Comune», Martinelli ha commentato così, ironicamente, su Fb: «No, dài siamo seri, decisamente un profilo super partes quello del presidente della Lega Pro. Attenzione a credere ciecamente a attacchi inusuali nei confronti di una amministrazione da chi avrebbe ben altro ruolo». Una frase scritta, riportando il link della pagina Wikipedia di Ghirelli in cui si traccia la biografia che, tra gli altri fatti, riporta il suo passato da presidente della Regione Umbria di una giunta di centrosinistra.

La risposta di Ghirelli non si è fatta attendere molto: «Caro Matteo, hai tappato alla grande! Ognuno di noi ha una tracciabilità. Parliamo di me: alla età di 44 anni me ne sono andato da Presidente della giunta regionale dell’Umbria e dal Consiglio regionale. Sono un caso più unico che raro! Ho lasciato la politica (ho fatto una esperienza che mi ha arricchito in termini di esperienze, non economico-finanziario) perché non ne potevo più, non valevano cambiare verso, il bello ritenevano fosse far scaturire da una riunione altre due riunioni, mai cose concrete ma attacchi fatui-polemici per nascondere le incapacità. Me ne sono andato, senza chiedere nulla e ho messo in discussione me stesso e la mia famiglia per essere libero. Ho fatto una cosa normale. Ho l’impressione che la tua polemica voglia nascondere i fatti e cosa fai? Dici "non fidatevi di Francesco perché vecchio Pd" (ma chi te lo ha fatto dire? Da dove la ricavi questa iscrizione?). Caro Matteo, scusa ma mi appari come quelli per cui me ne sono andato dalla politica. Non ti arrabbiare, io ho fatti concreti su Carrara, sono pronto comunque a dare una mano per risolvere un tema grave per la città. Se verrò a Carrara mi piacerebbe proseguire la discussione con te, eliminando i falsi attacchi e discutendo su atti, fatti, documenti, scelte. Cioè discutendo del bene della Città e dei tifosi. In ogni caso, buona serata».

Poco dopo la risposta di Martinelli: «Ha toppato lei, non si esce in questo modo nei confronti di una istituzione pubblica. Se vuole dare una mano davvero, eviti certe uscite pubbliche polemiche che non fanno altro che alimentare sfiducia, peraltro nel caso di specie assolutamente senza i presupposti, verso le istituzioni che oggi noi a Carrara rappresentiamo e queste, se non noi, meritano rispetto. Di questa situazione la città è vittima e l'amministrazione non esiterà a usare le vie legali per tutelare interesse pubblico. Io sono sempre a Carrara non mi muovo da qua ma spero vivamente in un atteggiamento veramente costruttivo da parte di tutti».

«Prendo atto di ciò che dici – ha poi risposto Ghirelli – purtroppo i fatti dicono l’opposto. Ho rispetto delle istituzioni per questo sono a disposizione, avendo cercato di dare una mano in questi giorni. Mi auguro che si operi concretamente sapendo di cosa si parli e come si possano risolvere i problemi. Garantisco che non sono così complicati. Non mi permetto di togliere le responsabilità del passato, che ci siano è evidente dal fatto che i cittadini hanno eletto nuovi amministratori. Ora, i nuovi hanno l’obbligo di dare soluzioni a problemi che non aspettano».

«Questa è la sua opinione – ha replicato il vicesindaco di Carrara – i fatti dicono che questa amministrazione ha investito 250.000 euro in meno di tre mesi e che lo stadio, nonostante le oltre 80 difformità rilevate è quasi pronto per essere riaperto. Questi sono fatti. Buonasera a lei».
Lunedì 10 dicembre 2018 alle 19:39:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News