Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.40 del 16 Luglio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Stadio e polemiche, i socialisti: «Giuste le contestazioni al sindaco»

Stadio e polemiche, i socialisti: «Giuste le contestazioni al sindaco»
Carrara - Riceviamo e pubblichiamo dal Partito Socialista di Carrara che attacca il sindaco Francesco De Pasquale sulla questione stadio che ieri è intervenuto dopo uno striscione intimidatorio apparso nei pressi dell'impianto sportivo.

Il sindaco bon ton è ancora fuori dal balcone. Le dichiarazioni del sindaco De Pasquale relative alla perdurante emergenza stadio, alla vigilia di una gara fondamentale, costituiscono una inaccettabile offesa alla società Carrarese Calcio ai tifosi e alla città tutta.
Oggi il sindaco, in preda a un improvviso attacco di Bon Ton, risponde stizzito alle contestazioni che giustamente gli vengono rivolte, dimenticando il recente passato durante il quale ha assistito sogghignando dal balcone dell’opposizione a consigli comunali infuocati nel corso dei quali si esponevano striscioni offensivi ben peggiori di quelli di cui oggi si lamenta e non avendo mai battuto ciglio quando si impediva ai consiglieri di maggioranza perfino di esprimere la loro opinione.
In virtù di queste amnesie bacchetta tutto e tutti: dai tifosi “rei” di avere esposto uno striscione fuori dallo stadio, fino ai vertici della Carrarese Calcio che, con senso di responsabilità e senza disporre di uno straccio di convenzione, si è assunta la responsabilità e l’onere di eseguire lavori essenziali per riapertura, almeno parziale, dello stadio.
A questo sindaco che non è riuscito nemmeno ad aprire una mezza curva per la partita di domenica scorsa, pur avendolo fatto intendere, vorremmo ricordare che, a differenza di quanto sostiene, la realizzazione del manto sintetico nel 2013 si era resa necessaria per rinnovare una superficie vecchia di oltre cinquanta anni e il cui stato metteva a rischio proprio lo svolgimento delle partite.
Piuttosto farebbe bene, il sindaco, ad uscire dalla litania dei 600mila euro spesi fino ad oggi chiarendo perché dagli atti ne risultano solo circa 400mila dei quali la metà sono stati impegnati per costose consulenze esterne che finora hanno prodotto i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
È paradossale che il sindaco, banalizzando una vicenda seria come quella dello stadio, sposti l’attenzione su altri problemi che avrebbe già dovuto affrontare seriamente e risolvere in questi due anni come le scuole per le quali sono stati persi finanziamenti come i 400mila euro per la Giromini, mentre altri edifici sono chiusi da tempo per lavori interminabili per non parlare della sicurezza del territorio per il quale non si conosce nemmeno una posizione ufficiale dell’Amministrazione in merito al Masterplan del Carrione presentato dalla Regione e relativo ai lavori da eseguire sul centro storico.
In questo scenario disastroso con tanti problemi aperti che partono dalle cave, con tutti gli adempimenti collegati, è surreale che un primo cittadino, per giustificare le sue incapacità non trovi di meglio che scagliarsi conto la Carrarese, i suoi dirigenti e i suoi tifosi, dimenticando che lui stesso ha festeggiato nella notte della sua elezione con la sciarpa gialloazzura al collo.
Nonostante tutte le vicissitudini extracalcistiche che hanno avversato il cammino degli azzurri, dobbiamo tutti quanti essere grati alla Società, ai giocatori e allo staff tecnico per i risultati ottenuti e per avere mantenuto ancora accesa l’ambizione di raggiungere un risultato prestigioso che la città merita.


> STADIO E INTIMIDAZIONI, IL PREFETTO CONVOCA IL COMITATO PER LA SICUREZZA
Martedì 14 maggio 2019 alle 22:41:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News