Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 10.02 del 17 Agosto 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Martinelli: "Progetto Carrara, Buselli dimentica la cessione mancata"

Il vicesindaco risponde alle accuse del PSI: "Loro non ottennero nulla, noi abbiamo subito ripreso in mano la vicenda"

Martinelli: `Progetto Carrara, Buselli dimentica la cessione mancata`
Carrara - Per il vicesindaco Matteo Martinelli, l'accusa di Leonardo Buselli (PSI) di aver gestito male l'iter della progetto Carrara non sta in piedi: "È paradossale, ridicolo e imbarazzante accusare un’amministrazione di non aver chiuso in sei mesi una vertenza non semplice che la precedente giunta a guida Psi non è riuscita a compiere in cinque anni”.

L’assessore ripercorre nel suo intervento la storia della partecipata del Comune, oggi in liquidazione. “La strada dei marmi fu inaugurata il 30 aprile 2012 in piena campagna elettorale, quando il sindaco Angelo Zubbani dichiarò che la Progetto Carrara aveva completato il suo compito e sarebbe stata messa in liquidazione. Parlava del fatto che un tavolo tecnico fosse già al lavoro per definire il percorso, ma in 5 anni di opposizione, nonostante le frequenti richieste, non abbiamo mai avuto riscontro sulla sua attività effettiva. E infatti, decorsi più di cinque anni, la questione non era stata ancora definita. Il 5 aprile 2017, la precedente amministrazione con il sindaco Zubbani e l’assessore Giuseppina Andreazzoli, entrambi del Partito socialista, firmarono un accordo coi sindacati che prevedeva quattro esuberi e la cessione del ramo d’azienda ad Amia per la gestione del piano della sosta sulla scorta di una delibera di consiglio di dicembre 2016."

"Pochi giorni dopo, però, ‘quelli capaci’ si accorsero che la cessione del ramo d’azienda non poteva essere portata a termine per ‘problemi squisitamente tecnici’ come affermò Buselli, e il 26 aprile 2017 in consiglio comunale la maggioranza votò una delibera che prevedeva questa volta non più la cessione ma l’affitto dell’azienda. Soluzione questa, c’è da dire, temporanea e quindi tutt’altro che risolutiva della questione e che peraltro non fu mai eseguita dalla giunta. Tale voltafaccia fu accolto ovviamente con grande disappunto dalle organizzazione sindacali, che uscirono con un comunicato congiunto in cui annunciavano di 'doversi tenere le mani libere’."

"Questo è il gran risultato che sono riusciti a portare a casa ‘quelli competenti’: il nulla, nonostante le promesse. Abbiamo ripreso da subito in mano la vicenda, arrivando a ottobre 2017, dopo una serie di incontri, a proporre un accordo di massima alle organizzazioni sindacali per tutelare tutto il personale della Progetto Carrara, facendo anche rientrare i quattro esuberi previsti dal precedente accordo. Tale proposta viste la considerazioni emerse durante le riunioni, ci sembrava potesse essere accolta da tutte le sigle visto che rispondeva alle loro istanze di salvaguardia del numero di posti di lavoro e del livello degli stipendi più bassi."

"Non abbiamo mai nascosto di fronte ai sindacati di dover accelerare le procedure, perché il rischio era quello di veder attuato il decreto Madia che avrebbe obbligato questi lavoratori a essere inseriti in un listone regionale in attesa di ricollocamento. E purtroppo questo è ciò che potrebbe accadere, visto che il decreto è stato emanato a fine dicembre e che non è stato possibile, nonostante il nostro impegno, definire l’accordo con l’assenso di tutte le sigle. In questi giorni comunque stiamo lavorando con i legali per trovare possibili soluzioni che possano salvaguardare i lavoratori e mantenere i servizi”.
Giovedì 11 gennaio 2018 alle 18:50:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News