Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 06.07 del 7 Aprile 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

La Ministra Bonetti a Marina di Carrara, il suo discorso punto per punto

L'intervento al convegno sulla famiglia organizzato dalla Consulta provinciale disabilità

La Ministra Bonetti a Marina di Carrara, il suo discorso punto per punto
Carrara - Sostegno dello Stato alle famiglie, disabilità, occupazione femminile: questi i temi chiave affrontati stamattina dalla ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti presso la parrocchia della SS Annunziata. Il convegno dedicato alla famiglia è stato promosso e organizzato dalla Consulta Provinciale delle persone con disabilità in collaborazione con il Consorzio balneari di Marina di Carrara e il Centro Lunigianese di studi giuridici. Al tavolo con la ministra sedevano Pierangelo Tozzi, presidente della consulta provinciale disabilità, Elena Bottari, vicepresidente del Consorzio balneari e l’onorevole Cosimo Ferri (Italia Viva) e Nicola Codega, attivista con disabilità e autore di “Sempre in piedi”. Presenti anche Sirio Genovesi e Lara Benfatto, fondatori con Codega dell’associazione “ChiAma Carrara”. Insieme ad accademici e autorità, tra cui il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale, il presidente della Provincia e sindaco di Montignoso Gianni Lorenzetti e il vescovo di Massa, Carrara e Pontremoli monsignor Giovanni Santucci. Numerosi contributi hanno preceduto l’intervento della ministra Bonetti.

“Oggi i giovani non fanno più figli perché non riescono a investire nel futuro – ha esordito Bonetti – hanno perso la speranza. E’ nostro compito restituir loro quella speranza.”

Congedo di paternità “In corso di stesura dell’ultima legge di bilancio ci siamo ritrovati a fare i conti con risorse finite. Abbiamo scelto così un indirizzo preciso. La nostra prima scelta è stata quella di non aumentare l’iva per evitare una stangata alle famiglie. Poi non solo abbiamo mantenuto il congedo obbligatorio per i padri, ma lo abbiamo aumentato da 5 a 7 giorni. Non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di 15 giorni – l’Europa ce ne chiede 10 – ma abbiamo tracciato una strada: chi verrà dopo di noi dovrà andare avanti.”

Disabilità e diritto allo studio “La famiglia non può più essere una monade. Il modello di società che dobbiamo portare avanti è quello comunitario. La disabilità non può più rappresentare una situazione di fragilità vissuta in solitudine. Per questo abbiamo in mente un progetto che prevede spazi di gioco inclusivi per far incontrare bambini differenti per abilità motorie, genere, cultura. Inoltre dobbiamo farci carico come comunità del diritto all’educazione dei bambini; e invece l’Italia è sotto la media europea come coperture per gli asili nido. Abbiamo stanziato 30 milioni di euro per progetti di carattere educativo in sinergia con associazioni a carattere sociale.”

Occupazione femminile. All’interno delle politiche familiari grande rilievo va dato al tema femminile. Troppe ragazze, al termine di un percorso formativo qualificato, non trovano un impiego adeguato al loro livello d’istruzione. Nel nostro Paese solo metà delle donne in età lavorativa lavora. Neghiamo a queste donne il diritto al lavoro – e non dimentichiamoci che l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro – e al contempo sprechiamo risorse preziose. Puntiamo ad armonizzare i tempi di lavoro e di vita: vorremmo finalmente vedere i datori di lavoro felici di avere una dipendente incinta.”
Sabato 11 gennaio 2020 alle 18:10:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Serricciolo?




















Chi è il miglior giocatore del Don Bosco Fossone?























Coronavirus, mascherina obbligatoria in Toscana. Tu sei d'accordo?

















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News