LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 06.02 del 21 Giugno 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Galleni: «Nessun blocco, abbiamo assegnato 20 alloggi in 10 mesi»

L'assessore al sociale risponde a Bernardi: «Innalzato anche il tetto dell'automanutenzione a 16.500 euro»

CASE POPOLARI A CARRARA
Galleni: «Nessun blocco, abbiamo assegnato 20 alloggi in 10 mesi»
Carrara - L’assessore al sociale del Comune di Carrara Anna Galleni risponde al consigliere di minoranza Massimiliano Bernardi: non è vero che prima si assegnassero più case, lo dicono i numeri del settore. “L’attuale amministrazione ha assegnato 20 alloggi in 10 mesi – spiega Galleni – di cui 18 in via ordinaria e due con utilizzo autorizzato provvisoriamente. Uno è stato assegnato con automanutenzione. La precedente amministrazione negli ultimi 3 anni ne aveva assegnati solo 33, di cui 21 in via ordinaria e 12 con utilizzo autorizzato provvisoriamente. Nessuno in automanutenzione.” Quanto alla mobilità, “al 2015 al 26 giugno del 2017 erano stati assegnati solo 14 alloggi col metodo dell’automanutenzione. In 10 mesi questa amministrazione ne ha assegnati ben 7 in mobilità, di cui 5 in automanutenzione. Quindi non c’è stato nessun blocco.”

“Abbiamo proposto a Erp di alzare il tetto della procedura di automanutenzione proprio per destinare un numero maggiore di alloggi. Così siamo da 10mila a 16.500 euro: la stessa cifra della soglia Isee necessaria per accedere alle case popolari. Questo significa che un cittadino in graduatoria o un assegnatario che chiede la mobilità, se ha la fortuna di avere questa disponibilità, può aderire alla procedura.”

“Prima chi aderiva all’automanutenzione poteva scomputare solo il 50% degli affitti. Adesso si può scomputare il 100%, con il vantaggio non secondario di non pagare l’affitto per alcuni anni. Se prima i tecnici di Erp incaricati di seguire i lavori dovevano essere pagati dall’assegnatario (a cui spettava un onere di circa 2 mila euro), adesso la spesa è stata abbattuta del 50%. La nostra proposta è stata appoggiata da tutti i sindaci, al di là del colore politico. Erp avrebbe avuto difficoltà a innalzare ulteriormente questa soglia.”

“Gli alloggi vuoti non sono 100 ma circa 80 e non vengono assegnati perché necessitano di interventi importanti, soprattutto su impianti non a norma. Fin quando la soglia era fissata a 10mila euro Erp poteva passarne 6. Con la soglia a 16 mila 500 euro siamo arrivati a 33.”

“Il procedimento di automanutenzione non scavalca comunque la graduatoria – precisa Galleni – Chi non ha la disponibilità economica di sostenerlo non sarà scavalcato da tutti quelli che seguono e se lo possono permettere: questo stabilisce la Regione Toscana, con cui ci siamo confrontati. Trovo vergognoso impostare una campagna di attacchi politici sui bisogni di persone in difficoltà, soprattutto da parte di chi si dice di sinistra.”
Mercoledì 23 maggio 2018 alle 08:33:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News