Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Forza Italia: «Carrara non è una città per giovani»

Forza Italia: «Carrara non è una città per giovani»
Carrara - "Al tempo del Covid primaria è la sicurezza sanitaria, qui non ci piove, ma da sempre ritengo che i punti di aggregazione, soprattutto per i giovani, siano una ricchezza della comunità e che la politica li debba casomai crearne ed aiutarli a crescere, non certo distruggerli". Lo scrive in una nota Riccardo Bruschi di Forza Italia Carrara.

"I poveri giovani d'oggi non hanno più punti di riferimento come per noi sono state la "vasche" in via Roma e la "rotonda" in estate - continua poi il coordinatore - I padri hanno fatto debiti e lasciato più poveri figli, questa è una deprecabile disuguaglianza infragenerazionale. Ricordo ancora quando il vecchio PD voleva trasferire coattamente tutte le attività di via Genova e via Rinchiosa sul lungomare per fare dormire sonni tranquilli agli austeri residenti, spesso forestieri in seconde case. Sembra il titolo di un film "non è un paese per giovani".

Il Sindaco ha preso una posizione che penalizza le già provate attività che insistono nella zona buona e vitale di marina e che non risolvono affatto il problema. Sostituire i bicchieri di plastica piuttosto che di vetro non cambia nulla sul problema degli assembramenti, si deve invece
mandare la polizia municipale a presidiare la zona, sembra la soluzione migliore, persino ovvia.

Nel prossimo programma elettorale una missione di Forza Italia sarà ricreare anche nel centro storico di Carrara una situazione di vitalità con bar, pub e ristoranti. Sì alla sicurezza ma guai a smorzare quel poco di vita rimasta in città".
Venerdì 12 giugno 2020 alle 21:01:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News