Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.41 del 10 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Forno crematorio, il Pd: «Nessuna contraddizione: evidenziati aspetti diversi»

I dem rispondono all'amministrazione comunale: «il vicesindaco Martinelli ammette la validità di un progetto realizzato dalla precedente giunta»

BOTTA E RISPOSTA
Forno crematorio, il Pd: «Nessuna contraddizione: evidenziati aspetti diversi»
Carrara - Il Partito Democratico di Carrara risponde all'intervento dell'amministrazione comunale sul forno crematorio, dove metteva in evidenza come la consigliera dem Roberta Crudeli chiedeva un uso limitato dell'impianto, mentre l'altro consigliere Pd Luca Barattini di aumentare il numero di cremazioni. "Alla fine – scrive il Pd – come si vede, la dialettica politica a qualcosa serve. Nel caso della querelle sul forno crematorio è servita a far sì che il vicesindaco di Carrara Martinelli ammettesse la validità di un progetto realizzato dalla precedente amministrazione. Il forno crematorio, lo scrive lui stesso, è un’opera utile alla cittadinanza, sicura sotto il profilo ambientale ed economicamente vantaggiosa. Un anno fa il vicesindaco non la pensava cosi ma tant’è, ben vengano i ripensamenti. Il progetto, del resto, è stato pensato fin dall’inizio per rispondere".

"Ai parametri sopra citati – proseguono i dem – e, se funziona, il Pd non può non apprezzarlo. Come abbiamo detto più volte, la perdita di un familiare è un evento estremamente doloroso e non è il caso di aggiungere sofferenza a sofferenza costringendo i familiari a costosi pellegrinaggi in altre città, spesso assai lontane. Appare tuttavia strumentale la polemica che vorrebbe rimarcare una presunta contraddizione tra le dichiarazioni dei consiglieri del Partito Democratico. Nessuna contraddizione: il progetto funziona se è sicuro ed economicamente vantaggioso e il fatto che i consiglieri mettano in evidenza un aspetto o l’altro non significa che si stiano contraddicendo. A noi non interessa la polemica politica, cerchiamo di occuparci del bene collettivo e vigiliamo perché i servizi siano efficienti e sicuri. Sicuri devono esserlo anche per il personale il cui organico deve essere adeguato e che deve lavorare in piena sicurezza e in un ambiente lavorativo che ne favorisca la professionalità. Cogliamo infine l’occasione per dare un piccolo consiglio non richiesto a Martinelli il quale usa come un insulto il termine “schizofrenico”. La schizofrenia non è un insulto, è una malattia drammatica per chi ne soffre e per i suoi familiari, per cui suggeriamo di evitare l’uso disinvolto di parole come questa. La civiltà del confronto politico, specie in un’epoca in cui tutto è destinato a rimbalzare all'infinito sui social, dovrebbe cominciare dalla cautela nell'uso del linguaggio. In alternativa Martinelli potrebbe quindi usare il termine incoerenza ma in questo caso, forse, farebbe meglio a guardare in casa sua e nello specifico all’operato dei 5 stelle livornesi e romani i quali passano con disinvoltura dall’”ognuno a casa sua” all’accoglienza a tempo determinato (2 minuti e 37 secondi ) e dall’antifascismo all’intitolazione di una strada ad Almirante."
Lunedì 18 giugno 2018 alle 12:42:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News