Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.23 del 18 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Edilizia scolastica, Lapucci: mozione di sfiducia contro il sindaco

Il consigliere comunale di Forza Italia chiede le dimissioni di De Pasquale: «La bocciatura in Regione del piano da 40 milioni dimostra l'incapacità di programmazione tecnica»

Edilizia scolastica, Lapucci: mozione di sfiducia contro il sindaco
Carrara - «Considerato il totale fallimento del piano triennale di edilizia scolastica, venduto frettolosamente dal sindaco come “il più grande progetto di edilizia scolastica degli ultimi 30 anni” e presentato dall’amministrazione 5 Stelle di Carrara con toni propagandistici sulla stampa, nel prossimo Consiglio comunale presenterò formalmente la richiesta di dimissioni del sindaco Francesco De Pasquale per grave inadeguatezza a ricoprire un ruolo che non gli si addice». Si apre così la dura nota inviata dal Lorenzo Lapucci, consigliere di Forza Italia.

«La responsabilità dell'amministrazione per non aver ottenuto neanche un euro sui 40 milioni richiesti, presentando i progetti relativi al bando triennale di edilizia scolastica della Regione Toscana sancisce la bocciatura della gestione 5 Stelle. Drammatico step che ha dimostrato l’incapacità di programmazione tecnica nell'affrontare e risolvere un problema primario per la nostra città: le scuole. Purtroppo dopo le manifestazioni autocelebrative, gli edifici scolastici restano in condizioni critiche, gli studi di vulnerabilità hanno evidenziato problemi di vario genere in diversi istituti e l’Amministrazione non ha messo in cantiere i necessari interventi risolutivi. Il mancato stanziamento a bilancio comunale di risorse destinate all’edilizia scolastica evidenzia come l’ Amministrazione abbia puntato tutto sui finanziamenti del bando regionale del piano triennale di edilizia scolastica, sperando di racimolare qualche denaro presentando soltanto semplici progetti di fattibilità che, nel punteggio delle graduatoria, valevano pochi punti. Durante la Commissione nella quale l’Assessore Raggi spiegava i progetti, lui stesso affermava, che vi erano buone possibilità che venissero finanziati il dislocamento di Villa Ceci e la ricostruzione della scuola Buonarroti, affermando che si aspettava fossero ammessi almeno 5/6 progetti. Il comunicato pubblicato dalla stampa dell'Assessore Raggi successivo alla pubblicazione della graduatoria è, se possibile, ancora più avventato ed inquietante delle dichiarazioni trionfali precedenti. Affermare di nutrire perplessità sulle ultime posizioni del Comune di Carrara della graduatoria regionale, alludendo al fatto che l’amministrazione Toscana sia di centro sinistra è il Comune di Carrara 5 stelle, è il classico grido al complotto tanto caro a grillini. Complotto smentito dal fatto che nelle prime posizioni della graduatoria ci sono comuni come il Comune di Livorno. Aver puntato tutto sul bando regionale è stato quindi un grande errore strategico dell’ amministrazione De Pasquale. Inoltre l'aver previsto nell'ultimo mese di Luglio alcuni lavori di somma urgenza alla Scuola Tagliercio e Buonarroti, non cambiano la sostanza dei fatti; amministrazione in confusione e incapace di garantire i lavori necessari. Nella totalità inoperosità della commissione competente in materia, i genitori chiedono a pochi giorni dall’ inizio dell ‘anno scolastico, risposte ed atti certi».
Venerdì 24 agosto 2018 alle 13:37:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News